Napoli, artigiano realizza statua del presepe di Maradona con le ali

Campania

Genny Di Virgilio, uno dei più celebri artigiani di San Gregorio Armeno spiega: “Ho cominciato subito a lavorare dopo la notizia che mi ha colpito profondamente. Ho lavorato tutta la notte per questa statuina con le ali, perché è volato via ma resta sempre nella nostra mitologia napoletana”

Genny Di Virgilio, uno degli artigiani più celebri di San Gregorio Armeno, ha realizzato una statuina per il presepe dell'asso argentino Diego Armando Maradona, morto ieri, con le ali, come se fosse diventato un angelo protettore della città (IL LIVEBLOG - L'OMAGGIO DEI TIFOSI ALLA CASA ROSADA DI BUENOS AIRES: LE FOTOSTADIO SAN PAOLO INTITOLATO A MARADONA).

L'artigiano: "Ho lavorato tutta la notte"

Di Virgilio, che realizza statuine di Maradona da tanti anni, racconta: "Ieri sera ho cominciato subito a lavorare dopo la notizia che mi ha colpito profondamente. Ho lavorato tutta la notte per questa statuina di Maradona con le ali, perché è volato via ma resta sempre nella nostra mitologia napoletana".

La statuina di Maradona realizzata da Genny Di Virgilio (foto da Facebook)
La statuina di Maradona realizzata da Genny Di Virgilio (foto da Facebook)

“Fa parte della mitologia di questa città insieme a San Gennaro”

approfondimento

Maradona, papa ha inviato rosario a famiglia e dedica storia Instagram

"Oggi ancora di più - spiega - fa parte della mitologia di questa città insieme a San Gennaro. In questi anni mi ha sempre colpito l'identificazione di Maradona con Napoli da parte di tutto il mondo. Venivano turisti dai Paesi del nord Europa, dagli Usa, dall'Asia e tantissimi compravano la statuina di Diego, perché era un segno tangibile della loro esperienza a Napoli. Abbiamo fatto statuine di Maradona senza limiti e le abbiamo sempre vendute ai napoletani e ai turisti". Il Maradona diventato angelo ha la maglia con lo sponsor Buitoni, quella degli anni più vincenti, con lo scudetto e con la fascia di capitano.

“Per noi momento difficile, aspettiamo 3 dicembre per sapere se riaprire”

"È un momento difficile per noi”, spiega Di Virgilio. “Siamo chiusi, questo Natale è andato, aspettiamo il 3 dicembre per vedere se possiamo riaprire e recuperare un po'. Ora stiamo vendendo online per mantenerci, ma ieri abbiamo pensato solo a Diego, perché lui ci ha dato tanto e ora tocca a noi restituire qualcosa, possiamo farlo solo impegnandoci a ricordarlo per sempre".

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.