Montesanto, aggredito un capotreno della Circumflegrea

Campania

La partenza del convoglio diretto a Licola, prevista per le 7:23, è stata ritardata. L’uomo, già noto per precedenti proteste, è stato fermato dalle forze dell’ordine. Il capotreno ha rimediato una prognosi di cinque giorni 

Il capotreno di un convoglio diretto a Licola, in servizio sulla linea Circumflegrea, è stato aggredito questa mattina da un passeggero, rimediando una prognosi di cinque giorni. A dare notizia dell’accaduto è stato il presidente dall'Eav, holding dei trasporti della Regione Campania, Umberto De Gregorio. L’aggressione ha causato il ritardo della partenza del treno, prevista da Montesanto alle 7.23. L’uomo, già noto per precedenti proteste, "ha inveito in maniera scomposta, e non se ne conosce neppure il motivo, contro il capotreno", ha spiegato De Gregorio. L’aggressore è poi stato fermato dalle forze dell’ordine.

Napoli: I più letti