Usa, picchiata e sepolta viva dall'ex marito: si salva anche grazie allo smartwatch

Mondo
©Getty

E’ successo a Lacey, una cittadina di 50 mila abitanti a cento chilometri da Seattle, nello Stato di Washington. Vittima una donna di 42 anni che, dopo una lite per motivi economici legati al divorzio col marito, è stata percossa e legata mani e piedi per essere portata in un bosco. Ma si è salvata facendo scattare la chiamata d’emergenza dal dispositivo e grazie ad una grande dose di coraggio

ascolta articolo

Picchiata, accoltellata e sepolta viva dall’ex marito, è riuscita a salvarsi grazie al suo incredibile coraggio e alla presenza di un Apple Watch, con cui ha potuto chiamare la polizia per essere soccorsa. E’ successo il 16 ottobre scorso a Young Sook An, 42 anni, nella città di Lacey, 50 mila abitanti a cento chilometri da Seattle, nello Stato di Washington. Lo riporta il quotidiano “La Repubblica”, citando il portale americano “The Daily Beast”.

La ricostruzione della vicenda

approfondimento

Evento Apple, la presentazione di iPhone 14 e di Apple Watch 8

Secondo la ricostruzione compiuta dagli investigatori, la donna aveva litigato per motivi economici, legati al divorzio che lei stessa aveva chiesto in estate, con l’ex marito Chae Kyong An, 53 anni, un veterano dell'esercito, a lungo nell'Intelligence della Difesa. Dopo una serie di minacce verbali, domenica 16 ottobre, quando la donna è rientrata a casa dalla chiesa, ha trovato l’uomo ad attenderla. Scattata l'ennesima lite, lui l'ha picchiata, drogata, legata mani e piedi, messo un nastro sulla bocca, con l’intento di portarla via e seppellirla in un bosco. La donna, però, ha avuto la prontezza di utilizzare il suo Apple Watch per chiamare il numero di emergenza 911. L'operatore che ha risposto ha compreso subito che la donna non fosse in grado di parlare e ha percepito colpi e rumori ambigui in sottofondo, prima di un inquietante silenzio.

L’arresto dell’uomo

A questo punto, sempre secondo le ricostruzioni della vicenda, la polizia ha individuato il ripetitore telefonico da cui proveniva la chiamata ed ha predisposto un controllo a casa della donna, senza però trovarla. Tuttavia, gli agenti hanno notato una serie di elementi sospetti e, alla fine, sono riusciti a mettere sotto torchio l’uomo, arrestandolo. Nel frattempo, Young Sook An ha trovato la forza per liberarsi dalla fossa nella foresta dove l’ex marito l'aveva sepolta, dopo averle distrutto l'Apple Watch, e ha chiesto aiuto bussando alla prima casa individuata nella zona.

Mondo: I più letti