Bufalo uccide il presidente della federcaccia messicana

Mondo
©Getty

Mario Alberto Canales Najjar era impegnato in una battuta di caccia nella provincia di Entre Ríos, in Argentina, quando è stato attaccato dall'animale, pesante una tonnellata. Il cacciatore aveva provato ad abbatterlo con un colpo di un fucile, senza tuttavia riuscirci

ascolta articolo

Mario Alberto Canales Najjar, 64 anni, esperto cacciatore e presidente della Federazione messicana della caccia, è stato ucciso il 7 ottobre scorso nella provincia di Entre Ríos, in Argentina, dopo essere stato caricato da un bufalo che aveva provato ad abbattere.

La sequenza dell’incidente

Armato di un fucile calibro 408, l’uomo aveva cercato di sparare al grosso animale, avvicinandosi a questo a circa 30 metri di distanza. Il suo colpo, però, non è riuscito ad abbattere il bufalo, che si è imbizzarrito e si è lanciato a forte velocità verso il cacciatore, speronandolo con le corna. La sequenza della tragedia è stata raccontata nel dettaglio dalla stampa argentina.

Fatali le ferite riportate

approfondimento

Caserta, spara all'amico durante una battuta di caccia: morto 57enne

Canales Najjar era nella battuta di caccia insieme ad altri tre amici. Per fermare la furia dell’animale, la guida turistica che accompagnava il gruppo ha dovuto sparare cinque colpi di fucile. Subito dopo l’incidente, avvenuto in una zona, a circa 124 miglia a nord della capitale Buenos Aires, dove il cellulare non prende e le strade sono inaccessibili alle ambulanze, l’uomo è stato trasportato in ospedale in stato shock con un fuoristrada. All’arrivo, però, non c’era già più niente da fare: il presidente della Federcaccia messicana non è riuscito a sopravvivere all’incidente. Fatali, per lui, le fratture e gli ematomi riportati. 

Avviate le indagini sul caso

La Procura di Entre Ríos ha avviato un'indagine per comprendere meglio le dinamiche dell’accaduto. L’inchiesta servirà anche per stabilire se la società che ha organizzato la battuta avesse i permessi e la documentazione necessaria per la caccia degli bufali.

 

La pratica della caccia sportiva in Argentina

La morte del cacciatore ha dato enorme eco mediatica a un'attività ampiamente sconosciuta a gran parte della società argentina, quella che ruota intorno alla caccia sportiva. Una morte simile a quella di Canales Najjar era già avvenuta in passato. Nell'agosto 2019, il turista americano Boyce Cooper Magli, 76 anni, era rimasto ucciso vicino a Gualeguay, nella provincia di Entre Ríos, sempre durante una battura di caccia.

Mondo: I più letti