Greta Thunberg: "La sindrome di Asperger mi ha aiutato a rivalutare le cose"

Mondo

L'attivista per l'ambiente ha spiegato come il disturbo di cui  soffre abbia modellato anche il suo approccio alla crisi climatica

ascolta articolo

Greta Thunberg ha rivelato come la diagnosi della sindrome di Asperger abbia modellato il suo approccio alla crisi climatica, dicendo che l'ha aiutata "a superare molte sciocchezze". Parlando con la rivista Elle UK del suo attivismo, Thunberg specificato che siamo ancora molto "lontani da ciò che dobbiamo fare anche per il minimo indispensabile".

Greta: "La società deve assumersi responsabilità storica sul clima"

approfondimento

Gasdotto Nord Stream e ipotesi sabotaggio: quali danni per l’ambiente?

La 19enne aveva partecipato al Glastonbury Festival lo scorso giugno per tenere un potente discorso sul cambiamento climatico, durante il quale ha invitato la società ad assumersi la sua "responsabilità storica di sistemare le cose" con la crisi climatica globale. In un post su Instagram dopo l'evento, la co-organizzatrice del Festival Emily Eavis ha affermato che è stato un "onore" far parlare l'attivista, descrivendo il suo discorso come "stimolante, potente e importante".

 

"Speranza significa agire"

leggi anche

Incendi Europa, Greta Thunberg: “Come sonnambuli su precipizio"

Greta Thunberg aveva anche condiviso le sue opinioni sul concetto di speranza e ha suggerito che la società lavori per ridefinire cosa significa essere fiduciosi di fronte alla crisi climatica, dicendo che "speranza significa agire".

 

Mondo: I più letti