Ucraina, telefonata Zelensky-Meloni: "Spero venga presto a Kiev. Grazie Italia per aiuti"

Mondo
©Ansa

Il presidente ucraino si è congratulato con la leader di Fratelli d'Italia per il successo ottenuto alle elezioni dello scorso 25 settembre e ha ringraziato il nostro Paese per l'impegno preso nella messa a punto di un nuovo decreto armi. Poi ha fatto sapere che nel corso della conversazione si è "discusso della necessità di introdurre ulteriori sanzioni contro la Russia. Meloni: "Pieno sostegno al popolo ucraino"

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dal mondo

 

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è congratulato con Giorgia Meloni per il successo di Fratelli d’Italia alle elezioni dello scorso 25 settembre, dicendosi “certo” di poter contare su una collaborazione con il prossimo governo, che potrebbe essere guidato proprio da Meloni. In una telefonata tra i due, fa sapere con una nota Fratelli d’Italia, Zelensky ha anche ringraziato tutta l’Italia per “il nuovo decreto sull'invio delle armi appena esaminato dal Copasir”. Il presidente ucraino ha poi “formulato l'auspicio che Meloni possa recarsi quanto prima a Kiev" (GUERRA IN UCRAINA, GLI AGGIORNAMENTI LIVE).

Meloni: "Pieno sostegno a popolo ucraino. Referendum Putin non hanno valore"

leggi anche

Ucraina, Meloni: "Annessione non ha valore, Putin una minaccia"

Meloni ha ringraziato Zelensky per le congratulazioni e ha ricordato la vicinanza che il suo partito e i Conservatori europei – di cui FdI fa parte – hanno dimostrato nei confronti di Kiev da quando, lo scorso 24 febbraio, è stata attaccata da Mosca. Meloni, si legge sempre nella nota, "ha confermato il suo pieno sostegno alla causa della libertà del popolo ucraino, ha ribadito che la dichiarazione di annessione di quattro regioni ucraine da parte della Federazione Russa non ha alcun valore giuridico e politico e ha sottolineato il suo impegno per ogni sforzo diplomatico utile alla cessazione del conflitto".

Zelensky: "Servono nuove sanzioni alla Russia"

Nella telefonata tra Meloni e Zelensky è stata anche "sottolineata la necessità di continuare a fornire sostegno all'Ucraina dopo la formazione del nuovo governo italiano", ha riferito il presidente ucraino su Telegram. Nel colloquio si è inoltre "discusso della necessità di introdurre ulteriori sanzioni contro la Russia, in particolare rafforzando l'ottavo pacchetto di sanzioni Ue e vietando agli Stati dell'Unione di rilasciare visti turistici ai cittadini russi". "Grazie per il vostro fermo sostegno alla sovranità e all'integrità territoriale del nostro Stato", ha concluso Zelensky.

Il nuovo decreto armi

vedi anche

Guerra in Ucraina, il pericolo delle armi nucleari russe

In mattinata, il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, ha aggiornato il Copasir “in merito al conflitto in corso tra Russia e Ucraina rispetto anche alle sue molteplici recenti implicazioni nello scenario geopolitico”, fa sapere il presidente del Comitato, Adolfo Urso. Nel corso dell'audizione si sono condivisi “in modo esaustivo” i contenuti del nuovo decreto interministeriale che “autorizzerà la cessione di mezzi, materiali ed equipaggiamenti militari alle Autorità governative dell'Ucraina, riscontrando l'aderenza del decreto medesimo alle indicazioni e agli indirizzi dettati dal Parlamento".

Mondo: I più letti