Regina Elisabetta, pubblicato il certificato di morte

Mondo
TWITTER/ THE ROYAL FAMILY CHANNEL

A che ora, dove, perché. È stato diffuso un documento ufficiale che attesta la morte della Regina. L'atto conferma che Buckingham Palace ha aspettato diverse ore per confermare la notizia

ascolta articolo

La regina è deceduta per l'età avanzata. A dieci giorni dai funerali, a ribadirlo è il Records Office of Scotland. L’anagrafe scozzese ha diffuso una copia del certificato di morte, in cui sono specificati il giorno, l’ora, il luogo e la causa del decesso.

Il contenuto del documento

approfondimento

Code davanti Windsor per vedere la tomba della Regina Elisabetta II

Nel testo è indicato che Elisabetta II è morta l'8 settembre alle 15:10 (ora locale), in Scozia, all’interno del Balmoral Castle a Ballater. Ma soprattutto si legge la causa della morte: la vecchiaia. Sembra scontato, ma scontato non è. Ogni aspetto della vita dei monarchi è accompagnato da atti formali e documenti ufficiali che si caricano di significati. Un’esistenza scandita da protocolli, formalità e regole, fino alla fine.

 

L’ora del decesso

L’informazione più interessante contenuta nel certificato è relativa all’orario. L’ora dichiarata nel documento mostra che, quando Buckingham Palace ha confermato la notizia del decesso, la Regina aveva già esalato l’ultimo respiro da ben tre ore. Le voci già correvano e la notizia dell’aggravamento delle condizioni di salute lasciava presagire che fosse arrivato il momento fatidico anche per la più longeva regina britannica. Complice anche il comunicato pubblicato da Buckingham Palace alle 13:30, in cui si dichiarava che, in seguito a una nuova valutazione del suo stato, i dottori avevano espresso preoccupazione e raccomandato che rimanesse sotto sorveglianza medica”. I suoi fan fuori e dentro il Regno Unito erano preparati al peggio.

Il certificato di morte della regina Elisabetta II diffuso da Buckingham Palace - Twitter / The royal family channel

Mondo: I più letti