Elisabetta II, code davanti Windsor per vedere la tomba della regina

Mondo
©Getty

A Windsor tornano le lunghe code che hanno caratterizzato le prime settimane di settembre in seguito alla morte della regina Elisabetta II, stavolta per rendere omaggio al sepolcro della sovrana

ascolta articolo

Centinaia di persone sono in fila davanti al castello di Windsor, riaperto dopo la lunga chiusura. L’obiettivo di tutti è visitare la piccola King George VI Memorial Chapel, all'interno della chiesa in cui la sovrana, scomparsa l'8 settembre, riposa accanto al principe consorte Filippo e vicino al padre Giorgio VI, alla regina madre e alla sorella, la principessa Margaret.

Al termine dei solenni funerali, su una lapide nera erano stati aggiunti i nomi di Elizabeth II e Philip, uniti sotto una sola decorazione, una stella di metallo simbolo dell'appartenenza di entrambi in vita all’Ordine della Giarrettiera, l'ordine cavalleresco più anziano nel sistema degli onori britannici, risalente al medioevo e composto dal monarca e da altre figure di spicco.

Secondo quanto riporta la Bbc, la coda nella Cappella di San Giorgio corre lungo tutto l'esterno dell'edificio. Una volta all'interno, alle persone non è permesso fermarsi o scattare foto. 

File e biglietti acquistati in anticipo

leggi anche

Re Carlo sceglie la corona Tudor anziché la corona di St Edward

Per non perdersi neanche questo solenne momento, molti hanno pre-acquistato i biglietti online in anticipo, con prezzi che variano tra le 26,50 e le 28,50 sterline. L’ingresso, però, è consentito solo nella Cappella, visto che i palazzi e le residenze reali sono rimasti chiusi dalla morte della regina, inclusa Windsor, dove Elisabetta II si era di fatto trasferita preferendola a Buckingham Palace.

La prova che il "regno di Elisabetta II è finito"

"Sono venuto qui oggi per il mio ultimo saluto prima di tornare a casa", ha detto alla Bbc uno dei primi della fila di questa giornata, Darren Martin, arrivato da Melbourne, in Australia, dopo la morte della regina.

Il 43enne ha detto di aver fatto la fila per vedere la cerimonia del lying-in-state, si era poi accampato per il funerale e si era recato a Balmoral, Holyroodhouse e Sandringham per rendere omaggio alla defunta sovrana."Era una persona che ammiravo molto per il suo servizio, per tutto ciò che faceva e per tutto ciò che rappresentava”. Nella stessa fila c’è anche la signora Anne Daley che manifesta l’emozione delle centinaia di persone riunite intorno a Windsor: "Questa è la finalità, vedere la lapide. Ti conferma che è tutto finito. Questo era il suo regno ed è finito".

Mondo: I più letti