Airbnb vieta feste ed eventi nelle case in affitto

Mondo
©Getty

Niente feste o eventi di "qualsiasi dimensioni" all'interno delle case in affitto, per il quieto vivere e nel rispetto del vicinato. L'Airbnb ha reso assoluta questa regola imposta durante la pandemia 

ascolta articolo

 

"No party" diventa una regola fissa all’interno delle case, da parte di Aibnb la famosa piattaforma che affitta abitazioni in tutto il mondo per brevi periodi. Divieto assoluto per i clienti di organizzare feste ed eventi che possono essere fonte di disturbo per il vicinato. Il divieto era stato introdotto nel 2020, durante la pandemia da coronavirus rafforzando alcune restrizioni che la piattaforma aveva già previsto dal 2019. Una misura che è stata ben accolta agli utenti, fa sapere la piattaforma che ammette: “da quando è stato introdotto il divieto le segnalazioni dovute alle feste si sono quasi dimezzate”.

 

Rimosso il limite di 16 ospiti per abitazione

approfondimento

Airbnb lascia la Cina a causa dei costi elevati e del lungo lockdown

 

 Niente party e/o eventi di disturbo “di qualsiasi dimensione” tra le quattro mura di casa per evitare schiamazzi e problemi col vicinato. Anche se potranno esserci delle eccezioni, fa sapere Airbnb, ma per ora non c’è nulla di definito. “Nel caso in cui gli ospiti dovessero organizzare questi tipi di eventi” si legge in una nota del regolamento “ potremmo decidere di rimuovere il loro account. Se dovessero essere gli host a violare questa regola, consentendo agli ospiti di organizzare feste, potremmo intervenire sul loro account e anche rimuovere il loro annuncio”. Oltre a vietare in modo permanente le feste in casa, Airbnb ha anche rimosso il limite di 16 ospiti per abitazione introdotto durante la pandemia.

 

Mondo: I più letti