Guerra Ucraina, Zelensky: “Tenere Kiev fuori dall’Ue va contro la stessa Europa”

Mondo
©Ansa

Il presidente ucraino in un videomessaggio torna a parlare della candidatura del suo Paese a membro dell’Ue: “Sono certo che presto riceveremo una risposta, questa decisione può rafforzare non solo il nostro Stato, ma anche l'intera Unione”. Poi, dopo la visita di Ursula von der Leyen, dice: “Ci saranno molti altri colloqui ugualmente importanti e, spero, fruttuosi con i leader europei la prossima settimana”. E annuncia: “Stiamo gradualmente liberando il territorio della regione di Kherson”

ascolta articolo

"Tenere l'Ucraina fuori dall'Ue va contro la stessa Europa". A dirlo, nel suo ultimo videomessaggio, è il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, all’indomani della visita a Kiev della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Zelensky critica chi "ancora è scettico" sulla candidatura dell’Ucraina all’Ue, e osserva: ieri "è iniziata la fase conclusiva della grande maratona diplomatica che dovrebbe concludersi tra una settimana e mezzo. E in questa maratona siamo davvero insieme all'Unione europea, in una squadra: e questa squadra deve vincere. Sono certo che presto riceveremo una risposta sullo status di candidato per l'Ucraina. Sono convinto che questa decisione possa rafforzare non solo il nostro Stato, ma anche l'intera Ue" (GUERRA IN UCRAINA: LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA)

“Perché l'Europa ha degli scettici?”

leggi anche

Ucraina, Von der Leyen vede Zelensky: "Kiev su strada giusta per l'Ue"

"Cos'altro deve accadere in Europa - incalza il presidente ucraino - per chiarire agli scettici che il fatto stesso di tenere l'Ucraina fuori dall'Ue va contro l'Europa stessa? Ad esempio, tutto è già ovvio per gli occupanti russi. Lo dicono quando tormentano il nostro popolo che è presumibilmente per il fatto che l'Ucraina è andata in Europa. E allora perché l'Europa ha degli scettici?". Ieri "a Kiev si sono tenuti colloqui molto fruttuosi con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen - racconta Zelensky - Sono lieto di notare la sua sincerità. È la Commissione europea che preparerà una conclusione sulla nostra domanda. L'Ucraina ha fornito tutte le risposte necessarie in brevissimo tempo ed è stato fatto bene. Ci saranno molti altri colloqui ugualmente importanti e, spero, fruttuosi con i leader europei la prossima settimana".

“Stiamo liberando la regione di Kherson”

approfondimento

Guerra Ucraina, le armi fornite finora a Kiev e quelle richieste

Zelensky poi parla della situazione sul campo: "Le truppe ucraine stanno gradualmente liberando il territorio della regione di Kherson". Ieri "il villaggio di Tavriis'ke è stato aggiunto all'elenco degli insediamenti restituiti al nostro Stato - afferma Zelensky - E c'è un certo progresso anche nella regione di Zaporizhzhia". Il presidente ucraino commenta poi la distribuzione di passaporti russi a Kherson e a Melitopol: "È stato mostrato come i residenti presumibilmente vogliano passaporti russi. Beh, non sembravano code per ottenere un passaporto, ma un tentativo di ottenere un biglietto per fuggire".

Mondo: I più letti