Guerra Russia Ucraina, il Cremlino: "Impossibili celebrazioni il 9 maggio a Mariupol"

Mondo

Il portavoce russo Peskov: "Non ho informazioni su una delegazione ufficiale, ma l'organizzazione delle celebrazioni della città è impossibile per ovvie ragioni"

ascolta articolo

"Al momento le celebrazioni a Mariupol il 9 maggio per il giorno della vittoria sono impossibili".  A dirlo è il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, secondo quanto riporta l'agenzia Tass. "Non ho informazioni su una delegazione ufficiale", ha detto Peskov rispondendo ad una domanda sul possibile invio da parte di Mosca di una delegazione ufficiale a Mariupol per il giorno della vittoria.

"Organizzazione impossibile per ovvie ragioni"

approfondimento

Guerra Ucraina, Finlandia decide entro metà maggio adesione a Nato

L'organizzazione delle celebrazioni nella città, ha detto  Peskov, "è impossibile per ovvie ragioni". Peskov, riporta Interfax, ha detto comunque di essere certo che arriverà il momento per queste celebrazioni. 

Mondo: I più letti