Guerra in Ucraina, Usa all’Onu: “La Russia ha mentito al Consiglio di sicurezza”

Mondo
©Getty

L’ambasciatrice statunitense alle Nazioni Unite, Linda Thomas-Greenfield: “Mosca ha mentito ripetutamente a questo Consiglio con una sfrenata serie di teorie del complotto e disinformazione, ogni falsità più ridicola dell’altra”. Poi ha aggiunto: “Non ci sono segnali che la guerra si stia attenuando”. Infine accusa su Twitter: gli Usa hanno "immagini che confermano la presenza di fosse comuni a Bucha”

ascolta articolo

"Mosca ha mentito ripetutamente a questo Consiglio con una sfrenata serie di teorie del complotto e disinformazione, ogni falsità più ridicola dell’altra”, ha detto l'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield, durante la riunione del Consiglio di Sicurezza (GUERRA UCRAINA: LO SPECIALE - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI). "Non ci sono segnali che la guerra della Russia contro l'Ucraina si stia attenuando. La Russia ha violato la Carta delle Nazioni Unite, ha ignorato i nostri appelli globali e unificati per porre fine a questa guerra", ha continuato l'inviata statunitense. “Il messaggio che continuiamo a sentire forte e chiaro da Mosca è che non rispetta né crede nell'Onu e non sarà un attore responsabile nel sistema internazionale", ha detto l'ambasciatrice. Thomas-Greenfield ha poi sottolineato che "la verità è risaputa. La Russia è l'unico autore di questa guerra. Quindi è difficile capire perché alcuni membri del Consiglio continuino a chiedere a 'tutte le parti' di desistere. Dovrebbero chiedere esplicitamente alla Russia di fermare la sua aggressione contro l'Ucraina".

Usa a Onu attacca Russia, sarà fatta giustizia 

vedi anche

Guerra Ucraina, Zelensky e Guterres: “A Mariupol è l’inferno”

"Serve un accesso senza ostacoli in tutta l'Ucraina, in modo che l'Onu e i suoi partner possano raggiungere tutti i bisognosi e persone di tutte le nazionalità possano mettersi in salvo”, ha detto l'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield. "I convogli e le evacuazioni richiedono giorni, settimane o mesi di intense trattative. Non possono essere la norma. L'unica norma che dovremmo accettare è che l'Ucraina torni alla sua vita normale, senza le forze russe illegalmente nel suo territorio. Qui al Consiglio di Sicurezza e alle Nazioni Unite possiamo aiutare l'Ucraina a tornare alla normalità in due modi - ha aggiunto - sostenendo il popolo ucraino e i suoi sforzi e ritenendo la Russia responsabile. Non sbagliatevi, la giustizia sarà servita". 

Ambasciatrice Usa a Onu: conferme di fosse comuni a Bucha 

leggi anche

Guerra Ucraina, Cnn: “Video prova che russi responsabili di Bucha”

Linda Thomas-Greenfield in giornata ha anche scritto su Twitter: "Abbiamo immagini che confermano la presenza di fosse comuni a Bucha. E questa non è solo un'accusa non verificata sui social. È un fatto orribile con il quale il mondo deve fare i conti”. Intanto l'Alto Commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite, Michelle Bachelet, riporta che l'Onu ha individuato 180 casi di detenzioni arbitrarie e possibili sparizioni forzate di funzionari locali, giornalisti, attivisti, ex membri dell'esercito e altri civili da parte delle truppe russe in zone dell'Ucraina controllate da Mosca. Cinque di queste persone sono state trovate morte e alcune sono state portate in Bielorussia e Russia, all'insaputa delle loro famiglie. Sono stati riscontrati anche otto casi di possibili sparizioni forzate di individui filo-russi nel territorio controllato dall'Ucraina. 

Guterres: guerra spietata, tempo di porvi fine

leggi anche

Ucraina, consigliere Zelensky: "Non c’è più spazio per i negoziati"

Al Consiglio di Sicurezza ha parlato anche il segretario generale dell'Onu Guterres secondo cui "la guerra all'Ucraina è insensata nella sua portata, spietata nelle sue dimensioni e illimitata nel suo potenziale di danno globale. Il ciclo di morte e distruzione deve fermarsi. È giunto il momento di unirsi e porre fine a questa guerra”. Ha ribadito di aver riaffermato anche a Mosca e a Kiev che "l'invasione russa dell'Ucraina è una violazione della sua integrità territoriale e della Carta delle Nazioni Unite". 

Mondo: I più letti