Svizzera, petizione per mandare via dal Paese Alina Kabaeva, la presunta amante di Putin

Mondo
©Ansa

L'iniziativa è stata lanciata sul sito Change.org e, in poche ore, ha raggiunto la quota di firme prefissata dagli attivisti. Ex ginnasta, sarebbe legata al presidente russo dal 2008

ascolta articolo

"Riunite Eva Braun al suo Hitler". È questa la descrizione di una petizione lanciata sulla piattaforma Change.org da un gruppo di attivisti svizzeri per chiedere alle autorità del Paese di espellere Alina Kabaeva, presunta amante del presidente russo Vladimir Putin. L'appello, in pochissimo tempo, ha raggiunto le 35mila firme che erano state prefissate dagli ideatori dell'iniziativa (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA SULLA GUERRA - LO SPECIALE).

Chi è Alina Kabaeva

vedi anche

Guerra in Ucraina, le donne russe che hanno espresso dissenso. FOTO

Ex ginnasta russa, Alina Kabaeva, secondo quanto riportato da vari media, sarebbe nascosta in Svizzera con i figli avuti dal leader del Cremlino. Secondo alcune testate, la relazione tra i due risalirebbe al 2008, quando Putin era ancora sposato con Lyudmila Skrebneva. Il presidente russo e la donna erano stati visti insieme in numerose occasioni. Kabaeva è stata parlamentare e dal 2007 al 2014 ha rappresentato il partito Russia Unita alla Duma di Stato. Attualmente è presidente del cda del National Media Group, gruppo di media che controlla diverse testate e canali televisivi.

La petizione 

vedi anche

Ucraina e sanzioni, chi sono mogli e fidanzate degli oligarchi russi

Alina sarebbe nascosa in uno chalet in Svizzera con i quattro figli avuti da Putin. Nella petizione pubblicata su Change.org si accusa che "nonostante la guerra in corso, la Svizzera continua a ospitare un complice del regime di Putin". "L’opinione pubblica ha appena appreso che la figura politica e mediatica russa, ed ex atleta, Alina Kabaeva - si legge ancora - si sta nascondendo in conseguenza delle sanzioni imposte alla Federazione Russa nel suo Paese. È la moglie preferita del delirante dittatore e criminale di guerra che ha attaccato a tradimento l’Ucraina nelle ultime settimane. Allora perché ora, visto il volume delle sanzioni imposte alla Russia, si continua a ospitare lei e la sua famiglia, mentre Putin sta distruggendo la vita di milioni di persone?".

Mondo: I più letti