Myanmar, frana in una miniera di giada: almeno 70 i dispersi

Mondo

La maggior parte dei minatori che stavano lavorando nella zona di Hpakant, nello stato di Kachin, erano immigrati illegali. Gli incidenti nelle miniere sono molto frequenti tanto nello stato di Hpakant questa attività è stata vietata. Ma i divieti vengono spesso ignorati e i minatori accettano di lavorare in condizioni non sicure

Almeno 70 persone risultano disperse  dopo una frana in una miniera di giada in Myanmar. Stando a quanto riferito da un soccoritore il crollo è avvenuto intorno alle 4 del mattino nella miniera di Hpakant nello stato di Kachin. Le squadre di soccorso stanno lavorando e finora è stato estratto il corpo di una vittima e recuperato 25 feriti, ma si teme che i dispersi siano almeno 70. Un sito di informazione locale parla di 20 corpi di minatori recuperati. 

Il divieto

La maggior parte dei minatori che stavano lavorando nella miniera nella zona di Hpakant, nello stato di Kachin, erano immigrati illegali. Gli incidenti nelle miniere di giada, gemma di cui il Myanmar è il principale produttore, sono molto frequenti tanto nello stato di Hpakant questa attività è stata vietata. Ma i divieti vengono spesso ignorati, con i minatori che accettano di lavorare in condizioni non sicure per mancanza di altre possibilità e per la situazione di impoverimento acuita dalla crisi del Covid (LIVEBLOG)Nel 2020 oltre 160 persone, in maggioranza migranti, morirono in un'altra frana in una miniera dello Hpakant, e nei giorni scorsi altri minatori sono stati dichiarati dispersi in un'altra miniera

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24