Negli Usa 2,24 milioni di passeggeri aerei, mai così tanti da inizio pandemia

Mondo

Ad annunciarlo su Twitter la US Transportation Security Administration, che sottolinea come il volume dei viaggi potrebbe presto tornare a livelli pre-pandemia

Gli Stati Uniti hanno registrato venerdì 2,24 milioni di passeggeri aerei, il più alto numero dall'inizio della pandemia. Lo ha annunciato su Twitter la portavoce della US Transportation Security Administrationn (Tsa) Lisa Farbstein.

Le previsioni delle compagnie aeree

leggi anche

Covid, studio Usa: contagiato l'80% dei cervi testati in Iowa

All'inizio della settimana, ricorda l'agenzia Reuters, la Tsa ha affermato che le previsioni erano di 20 milioni di passeggeri aerei nel periodo del Thanksgiving, ovvero fra il 19 e il 28 novembre, sottolineando che il volume dei viaggi potrebbe tornare ai livelli pre-pandemia. Le stesse compagnie aeree hanno inoltre riferito che prevedono un aumento dei passeggeri. La Delta Airlines, per esempio, prevede di avere 5,6 milioni di passeggeri da qui al 30 novembre, cioè quasi tre volte di più rispetto allo stesso periodo del 2020, quando furono 2,2 milioni. Nel 2019 la Delta ne ebbe 6,3 milioni. La United Airlines prevede invece un volume di 4,5 milioni di passeggeri, circa l'88% di quelli del 2019.

Il provvedimentp dell'amministrazione Biden

leggi anche

Covid, corte federale Usa sospende obbligo vaccino in aziende private

Va ricordato che la settimana scorsa l'amministrazione Biden ha revocato le restrizioni per i viaggiatori completamente vaccinati provenienti da 33 Paesi, fra cui la Cina, il Sudafrica, il Brasile e gran parte dell'Europa.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24