Covid, in Austria da lunedì lockdown anche per vaccinati. Da 1° febbraio obbligo vaccinale

Mondo

L'annuncio del governo di Vienna per provare a frenare la quarta ondata di contagi. Le restrizioni proseguiranno successivamente soltanto per coloro che non si sono immunizzati. Dal primo febbraio, inoltre, nel Paese scatterà l'obbligo vaccinale

Lockdown generale da lunedì in Austria. Durerà 20 giorni e poi proseguirà per i non vaccinati. Il provvedimento per provare a frenata la quarta ondata di contagi Covid nel Paese è stato annunciato oggi dal governo di Vienna (COVID, AGGIORNAMENTI - SPECIALE).

Obbligo vaccinale dall'1 febbraio 2022

vedi anche

Covid, allarme quarta ondata in Europa: le restrizioni Paese per Paese

Quello sulle chiusure per tre settimane non è l'unico provvedimento annunciato dal cancelliere austriaco Alexander Schallenberg, che ha parlato da Innsbruck all'intera Nazione.  In Austria dall'1 febbraio del 2022 sarà imposto l'obbligo vaccinale alle persone che a quel giorno non avranno ricevuto alcuna dose del vaccino contro il Covid-19. "Nonostante mesi di impegno non siamo riusciti a convincere abbastanza gente a farsi vaccinare", si è rammaricato Schallenberg. "Ci sono troppe forze politiche che ci vanno contro", ha aggiunto parlando di un "attentato al sistema sanitario". L'Austria diventa il primo Paese dell'Unione Europea ad imporre il vaccino. 

Quali attività chiuderanno

Sul sito di Oe24 un elenco delle attività che rimarrano chiuse da lunedì per il lockdown in Austria. Per quanto riguarda il commercio al dettaglio, restano aperti solo supermercati, parafarmacie e farmacie, il resto dei negozi non potranno aprire. Chiusi anche ristoranti, palestre, parrucchieri, centri massaggi e altri servizi in cui non è possibile mantenere la distanza minima. Dovrebbero essere nuovamente chiusi anche gli stadi. 

Le misure decise dal governo austriaco

Queste in sintesi, secondo quanto riporta il quotidiano Kronen Zeitung, le misure decise dal governo austriaco: mascherina FFP2 obbligatoria da lunedì in locali chiusi, scuole e asili restano aperti, ma c'è l'obbligo di mascherina, terza dose di vaccinazione possibile dopo quattro mesi, vaccinazione obbligatoria da febbraio, controlli più severi e sanzioni maggiori.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24