Usa, coppia si sposa al confine con il Canada per rispettare le restrizioni Covid

Mondo

Negli Stati Uniti, gli spostamenti tra Stati per i matrimoni sono considerati non essenziali. I due, anche per garantire la presenza della nonna 96enne della sposa, hanno deciso di celebrare le nozze tenendo le famiglie ognuna nel proprio Paese

Le restrizioni dovute al Covid-19 hanno reso complicati anche i matrimoni. Così una famiglia canadese ha deciso di celebrare le nozze al confine evitando di entrare negli Stati Uniti per assistere al matrimonio della figlia. La decisione è stata immortalata dalla foto pubblicata su Facebook dalla Breakfast Television.

L’unica condizione posta dallo sposa era la presenza della sua nonna 96enne: “È l’unica nonna che abbia mai conosciuto, era molto importante per me che fosse lì nel giorno più felice della mia vita”. Quelli per i matrimoni rientrano nella categoria di viaggi non essenziali limitati dagli Stati Uniti. Il volo era quindi difficile ma possibile, tuttavia Mahoney (è questo il nome della sposa) vista l’età della nonna, non voleva correre alcun rischio di contagio anche se vaccinata.

Un viaggio non essenziale

leggi anche

Covid, United Airlines licenzierà 593 dipendenti non vaccinati

Intervistati dalla Cnn, la coppia ha raccontato del primo incontro avvenuto 35 anni fa. Entrambi amanti della montagna e dello sci, sono rimasti amici per anni. Dieci anni fa, Ray, lo sposo, si ritrovò a essere il maestro di sci dei figli di Mahoney. Erano entrambi già sposati, ma poi divorziarono. Tornarono in contatto grazie a un post su Facebook di lei circa un anno e mezzo fa. Fidanzati ufficialmente lo scorso marzo, non volevano aspettare troppo tempo per sposarsi.

Al confine di Burke

vedi anche

Stati Uniti, Biden riceve terza dose di vaccino in diretta tv. VIDEO

Non sono stati, però, i primi a celebrare le proprie nozze in questo modo. Quasi un anno esatto fa, Lindsay Clowes e Alex Leckie avevano scelto il fiume St. Croix, nel Maine: una riva negli Usa, l’altra nel Canada. Mahoney e Ray, invece, hanno preferito il verde di Burke, nello Stato di New York, dove le recinzioni si confondono tra gli alberi e le strade sono lontane. Le loro singolari nozze, celebrate il 25 settembre, sono state possibili soprattutto grazie a un amico di Mahoney che lavora alla pattuglia di frontiera: gli ha spiegato tutte le regole e assicurato che le due famiglie non si scambiassero nulla. “Ho pianto", ha ammesso lo sposo Ray, "sapevo quanto significasse per lei avere i suoi genitori e sua nonna qui a vederci scambiare i voti".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24