Usa, giallo coppia scomparsa, l’Fbi: “Il corpo trovato è di Gabby Petito, è omicidio”

Mondo
©Ansa

La 22enne e il suo ragazzo, Brian Laundrie, erano partiti a luglio per un viaggio in camper che doveva durare 4 mesi nel West americano. I due sono molto famosi sui social e hanno documentato il loro viaggio con post e video. La ragazza è scomparsa a fine agosto. Il fidanzato è tornato a casa da solo l’1 settembre e da allora non ha collaborato con la polizia, fino a quando pochi giorni fa è sparito nel nulla facendo perdere la sue tracce. Gli agenti lo stanno cercando ovunque

Il corpo trovato domenica nella Bridger-Teton National Forest, in Wyoming, è di Gabby Petito, la ragazza di 22 anni scomparsa a fine agosto mentre era in viaggio con il fidanzato. A confermarlo è l'Fbi dopo i risultati dell’autopsia. Per i medici legali la causa più probabile della sua morte è un omicidio. Sempre domenica gli agenti hanno perquisito l'abitazione di Brian Laundrie, il fidanzato di Gabby Petito. Laundrie è rientrato a casa, in Florida, da solo l’1 settembre e da allora si è rifiutato di parlare con gli investigatori invocando il quinto emendamento. Di recente ha fatto perdere le sue tracce. L'Fbi gli sta dando la caccia ovunque e sta mettendo sotto torchio i genitori per farli parlare. “Potrebbe essere ovunque”, ha detto alla Cnn il capo della polizia di North Port (Florida), Todd Garrison.

Il viaggio della coppia influencer

leggi anche

Usa, coppia scomparsa. Trovato corpo in foresta: potrebbe essere Gabby

Gabby e il suo ragazzo erano partiti a luglio per un viaggio in camper che doveva durare 4 mesi nel West americano. La giovane, molto famosa su Instagram dove contava oltre 500mila follower, aveva documentato il viaggio anche con un serie di video diventati virali, "Beginning Our Van Life Journey", sul suo canale YouTube chiamato "Nomadik Statik" che conta circa 35mila iscritti. Anche Brian è un aspirante influencer da quasi 200mila follower. A bordo del camper avevano regolarmente postato su Instagram, con l'hashtag #vanlife, la loro avventura e la loro relazione fra sorrisi ed effusioni. Poi però alla fine di agosto i post si sono improvvisamente fermati e Brian è tornato a casa da solo.

La denuncia della scomparsa di Gabby

leggi anche

Usa, giallo coppia famosa sui social: dopo Gabby sparisce anche Brian

Incapace di mettersi in contatto con Gabby, la famiglia della ragazza ha allertato le autorità l'11 settembre. Da quel momento è partita una ricerca senza fine, che ha portato dopo giorni e giorni e centinaia di segnalazioni alla scoperta del corpo senza vita in Wyoming. Per gli investigatori però il caso è solo all'inizio. Dopo qualche giorno dalla denuncia della scomparsa della ragazza, Brian ha fatto perdere le sue tracce. Laundrie è sparito e la sua famiglia, fin dal rientro del ragazzo, non ha collaborato con le autorità limitandosi a fornire il contatto del loro avvocato. "Brian non è scomparso, si sta nascondendo", ha detto l'avvocato della famiglia Petito. "Brian si rifiuta di dirci dove ha visto Gabby per l'ultima volta, o di spiegare perché l'abbia lasciata da sola tornando con il camper. Sono domande cruciali che esigono risposte immediate", hanno dichiarato i genitori della ragazza.

La ricostruzione dell’Fbi

Dopo il ritrovamento del cadavere di Gabby è scattata la caccia all’uomo. Al momento gli agenti federali hanno passato al setaccio l'abitazione della famiglia Laundrie e interrogato la madre e il padre nel tentativo di ottenere informazioni su Brian. Il viaggio della coppia non è stato patinato come le immagini su Instagram hanno voluto far credere. Lo scorso 12 agosto i due ragazzi sono stati fermati dalla polizia di Moab, in Utah: "Stavano litigando e si sono scontrati anche fisicamente", hanno riferito gli agenti, aggiungendo comunque che Gabby e Brian "si sono detti innamorati e verso il matrimonio". La polizia li ha convinti a trascorrere la notte separati e, nel verbale, ha riferito che la ragazza appariva "confusa. Dopo aver valutato le circostanze però non si è ritenuto che la lite fosse una violenza domestica", prosegue il verbale. Qualche giorno dopo, il 24 agosto, Gabby ha avuto una videochiamata con la madre raccontandole che, sempre a bordo del loro camper, stavano lasciando lo Utah per andare in Wyoming. Nei tre giorni successi la ragazza e la madre si sono scambiate dei messaggi. L'ultimo il 30 agosto, quando Gabby ha scritto: "Il telefono non prende a Yosemite". Un sms che si crede non sia stato scritto da Gabby, e che alimenta i sospetti su Brian.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24