Venezuela, piogge torrenziali nell'ovest del Paese: 15 morti

Mondo

Il presidente Maduro: oltre 8mila le case distrutte. Le precipitazioni dovrebbe continuare per altri dieci giorni

Almeno quindici persone sono morte a seguito delle forti piogge che hanno colpito il Venezuela occidentale. Più di 35.000 persone "sono state direttamente colpite dalle piogge" cadute in undici stati del Paese e più di 8.000 case sono state "distrutte", ha detto il presidente venezuelano Nicolas Maduro in un discorso trasmessosul canale televisivo pubblico.

epa02742132 View of a destroyed road caused by a landslide caused by heavy rains at the Troncal 5 road near the municipality of Junin, Tachira State, Venezuela, 19 May 2011. The Governor of the Andean state of Merida, Marcos Diaz reported on 19 May that at least 7,000 people have been affected by rains that hit the west region of Venezuela for the last days.  EPA/STRINGER
VENEZUELA RAINS LANDSLIDE

Forti precipitazioni  anche nei prossimi giorni

Secondo il ministro dell'Interno Remigio Ceballos, la stagione delle piogge tempestose è in pieno svolgimento in Venezuela con un po' di anticipo e dovrebbe continuare a piovere "per i prossimi dieci giorni". "Il fiume Mocoties ha straripato il suo letto ed è entrato nelle strade principali della città di Tovar", ha dichiarato Ramon Guevara, governatore dello stato di Merida (ovest), specificando che l'intera area è senza elettricità e telefono mentre l'accesso e' bloccato dall'acqua.

Le precipitazioni stanno interessando anche altre regioni del Venezuela, compresa la capitale Caracas. L'Istituto Nazionale di Meteorologia e Idrologia (Inameh) ha emesso un'allerta meteo prevedendo un aumento del flusso dei fiumi in almeno sei stati.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24