Sottomarino disperso in Indonesia, marina militare: "È affondato"

Mondo
©Ansa

Trovati resti di oggetti e detriti che, secondo le autorità indonesiane, “Non possono appartenere a nessun altro natante”. Il sommergibile era scomparso mercoledì 21 aprile al largo della costa di Bali con a bordo 53 persone e scorte d’ossigeno disponibili solo per 3 giorni. L’ipotesi è che si sia trattato di un incidente dovuto a guasto tecnico

Il sottomarino indonesiano KRI Nanggala 402, scomparso mercoledì 21 aprile al largo della costa di Bali con 53 persone a bordo, è affondato. Lo comunicano le autorità indonesiane, che hanno detto di aver ritrovato oggetti e detriti provenienti dall’interno del sommergibile durante le ricerche in mare. “Abbiamo
cambiato lo status da scomparso a affondato", ha detto Yudo Margono, portavoce della Marina indonesiana. Il sottomarino era impegnato in un’esercitazione militare con siluri.

“Gli oggetti non possono essere di nessun altro natante”

approfondimento

Sottomarino disperso in Indonesia: spunta ipotesi guasto tecnico

"Negli ultimi giorni abbiamo recuperato detriti nelle vicinanze dell'ultima posizione in cui il sommergibile è andato in immersione. Questi oggetti non possono provenire da nessun altro natante", ha detto il capo della marina. Tra i detriti ritrovati, mostrati ai giornalisti durante una conferenza stampa, ci sono una bottiglia di grasso probabilmente usata per oliare il periscopio e tappeti per le preghiere. Il sottomarino, localizzato a 850 metri di profondità, aveva riserve d’ossigeno solamente per tre giorni. L’ipotesi è che la scomparsa sia conseguenza di un incidente dovuto a guasto tecnico.

Mondo: I più letti