Cina, 21 minatori bloccati in una miniera allagata. Si trovano a 1.200 metri sottoterra

Mondo

L'incidente a causa delle inondazioni che hanno colpito la regione nord-occidentale dello Xinjiang. Otto lavoratori già messi in salvo

Dopo le inondazioni che hanno colpito una miniera sita nella regione nord-occidentale dello Xinjiang, in Cina, i soccorritori sono al lavoro per salvare 21 minatori rimasti bloccati a 1.200 metri sottoterra. L'incidente è avvenuto la sera di sabato 10 aprile nel sito di Fengyuan nella contea di Hutubi, mentre i lavoratori della miniera di carbone erano al lavoro, ha detto l'agenzia di stampa ufficiale Xinhua. Secondo le prime notizie, otto delle 29 persone nella miniera sono state soccorse. 

Complessa operazione di soccorso

leggi anche

Cina, sono 10 i minatori morti nella miniera dello Shandong

Con le telecamere a circuito chiuso, i soccorritori sono riusciti a localizzare altre 12 persone su una piattaforma, otto su un'altra e la ventunesima su una via di fuga dove l'acqua è entrata. "La piattaforma dove si trovano i 12 si trova a 1.200 metri sotto il livello del suolo e il terreno è complesso, il che rende difficile l'operazione di soccorso", hanno sottolineato. Stanno ora cercando di pompare via l'acqua che ha allagato le gallerie. Gli incidenti si verificano spesso nelle miniere in Cina a causa delle condizioni di sicurezza spesso scadenti. A gennaio, 22 minatori sono rimasti bloccati per quasi due settimane nella Cina orientale dopo che un'esplosione ha bloccato l'ingresso della miniera. Undici sono stati salvati, dieci sono morti e un minore è stato dichiarato disperso.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.