Cina, undici minatori tratti in salvo a due settimane dall’esplosione

Mondo
©Ansa

Gli operai erano sotto terra dall'incidente avvenuto lo scorso 10 gennaio nell'impianto di Qixia, nella provincia dello Shandong. Ci sarebbero altri 11 minatori bloccati. Uno invece è morto nei giorni scorsi per le ferite riportate durante il crollo

Undici minatori cinesi sono stati tratti in salvo dopo aver trascorso due settimane a 600 metri sotto terra in seguito a un'esplosione avvenuta il 10 gennaio scorso. Lo riportano i media statali cinesi citati dalla Cnn.  Ci sono altri 11 minatori bloccati nella miniera di Qixia, nella provincia orientale dello Shandong, ma di loro non si sono avute più notizie dal giorno dell'incidente. Uno è morto nei giorni scorsi per le ferite riportate durante il crollo.

minatori cina
Il salvataggio di uno dei minatori rimasti bloccati due settimane sotto terra - ©Ansa

Le fasi del salvataggio dei minatori

vedi anche

Cina, almeno 15 giorni per raggiungere minatori intrappolati. FOTO

Il primo operaio è stato soccorso attorno alle 11 ora locale (le 6 di mattina in Italia), gli altri 10 un'ora dopo ma da un'uscita diversa. Uno di questi è ferito, ma non si sa se sia in gravi condizioni. Dall'esplosione del 10 gennaio, i soccorritori lavorano per salvare i minatori bloccati a diverse centinaia di metri sottoterra e minacciati dall'innalzamento dell'acqua. L'esplosione ha bloccato l'ingresso al pozzo e interrotto le comunicazioni.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.