Uk: è morto il principe Filippo, aveva 99 anni. Niente funerali di Stato

Mondo
©Getty

Il duca di Edimburgo, consorte della regina Elisabetta II, si è spento nel castello di Windsor questa mattina. Ad annunciarlo è stato Buckingham Palace. Fonti di palazzo alla Bbc: niente funerali di Stato. Harry e Meghan: "Mancherai molto"

Ascolta:

È morto a 99 anni il principe Filippo, marito della regina Elisabetta II (FOTOSTORIA - TUTTI I VIDEO). Il duca di Edimburgo, come comunicato da una nota di Buckingham Palace, si è spento questa mattina nel castello di Windsor. “È con profonda tristezza che sua maestà la regina annuncia la morte del suo amato marito”, si legge. La bandiera sopra il palazzo londinese è a mezz'asta. Fonti di palazzo hanno riferito alla Bbc che non ci saranno funerali di Stato, "nel rispetto delle consuetudini e delle volontà" del defunto.

I funerali e la presenza di Harry

approfondimento

Morto principe Filippo, Johnson: "È stato solido sostegno per regina"

La cerimonia funebre sarà quindi di natura privata, pur con gli onori del caso. Il corpo resterà nel castello di Windsor fino al rito religioso, che si svolgerà nell'adiacente cappella di St George - dove si sono sposati fra gli altri Harry e Meghan - alla presenza della famiglia reale e di una rappresentanza di ospiti. La presenza del pubblico non è inoltre incoraggiata in ragione delle restrizioni legate al Covid. Diversi media internazionali scrivono che il principe Harry, secondo quanto riportato da alcune fonti, è atteso in Gran Bretagna per i funerali del nonno. Non è ancora chiaro però se la moglie Meghan, che è incinta, sarà al suo fianco. Harry e Meghan, in giornata, hanno pubblicato un messaggio per Filippo: "Grazie per la tua dedizione... Mancherai molto". La scritta è comparsa sulla home page del sito di Archewell, l'organizzazione senza fini di lucro fondata dai due. 

Le commemorazioni

Un rintocco di campane lento, uno al minuto, per ciascuno dei 99 anni vissuti dal principe Filippo, intanto, è stato annunciato oggi dall'abbazia di Westminster, nel cuore di Londra, in onore del consorte della regina Elisabetta. Mentre il governo britannico di Boris Johnson ha deciso un periodo di lutto nazionale in termini di cancellazione o rinvio di iniziative politiche e pubbliche più leggere. Lunedì si svolgerà la preannunciata seduta straordinaria della Camera dei Comuni - che non avrebbe dovuto essere riconvocata prima di martedì 13 - dedicata a commemorare la figura del duca di Edimburgo. "Lo ricorderemo per il suo contributo alla nazione e per il suo solido supporto alla regina", ha detto Johnson parlando fuori da Downing Street.

Filippo avrebbe compiuto 100 anni a giugno

approfondimento

Principe Filippo, chi era il consorte della Regina Elisabetta II

Filippo, nato a Corfù nel 1921, avrebbe compiuto 100 anni il prossimo 10 giugno. Era stato dimesso di recente, dopo alcune settimane in ospedale a Londra a causa di una non meglio precisata infezione - non legata al Covid - cui si erano aggiunti problemi al cuore. Inossidabile punto di riferimento della corte britannica per decenni, il duca di Edimburgo aveva celebrato a novembre i 73 anni di matrimonio con la quasi 95enne Elisabetta II. 

Chi era il principe Filippo

approfondimento

Morte del principe Filippo: i film e le serie tv sulla sua vita

Filippo - vecchio marinaio e reduce fra gli ultimi della II Guerra Mondiale - è considerato un pilastro del regno di Elisabetta II, sebbene fosse sempre un passo indietro, con stile e discrezione. Patriarca indiscusso di casa Windsor - a dispetto dei rapporti non sempre facili in famiglia, fino al “divorzio” e alla recente fuga in America del bisnipote Harry e di sua moglie Meghan Markle - ma anche punto di riferimento per tanti sudditi e ammiratori, nonostante la meritata nomea di gaffeur impenitente. Il duca si era ritirato a vita privata nel 2017 e compariva ormai di rado al fianco di Elisabetta, sposata nel 1947. L'ultima passerella di un evento pubblico era stata un paio d'anni fa, per il matrimonio della nipote lady Gabriella. Nello stesso periodo era stato costretto a rinunciare alla guida e alla patente per aver provocato, 97enne, un incidente stradale vicino alla residenza reale di campagna di Sandringham. I mesi più recenti Filippo li aveva trascorsi con Elisabetta nella quiete del castello di Windsor, in isolamento cautelare causa Covid, mostrandosi solo in qualche foto ufficiale: a novembre per il 73esimo anniversario di nozze, a gennaio per far da testimonial alla sicurezza del vaccino ricevuto con Sua Maestà.

I problemi di salute

Diversi i problemi di salute che aveva dovuto affrontare, compreso qualche periodico ricovero "precauzionale" in ospedale: nel 2017 per una sindrome influenzale, nel 2018 per un intervento all'anca, a fine 2019 per esami e trattamenti vari; nelle settimane scorse per un'imprecisata infezione (estranea al Covid, secondo Buckingham Palace) seguita da un intervento al cuore.

Il matrimonio con Elisabetta

Filippo di Grecia e di Danimarca era nato a Corfù il 10 giugno 1921, carico di titoli araldici ma senza trono. Ha sposato la figlia ed erede di re Giorgio VI d'Inghilterra il 20 novembre 1947, quando lei aveva 21 anni. Lui - biondo, aitante, sportivo - aveva prestato servizio in guerra da ufficiale nella Royal Navy. Seppure imparentato con i Windsor e cresciuto in Gran Bretagna, si è convertito dall'ortodossia all'anglicanesimo solo al momento del sì, dopo aver adottato il cognome Mountbatten degli antenati isolani di parte materna (che l'avevano anglicizzato dal teutonico Battenberg). Sarà un'unione indistruttibile, malgrado la difficoltà iniziale del principe a ritagliarsi un ruolo, le rinunce legate alla necessità di camminare nel cono d'ombra di una regina (chiamata ad indossare la corona nel 1952) e qualche sospetto di scappatella. Un'unione da cui sono nati 4 figli (l'eterno erede al trono Carlo, Anna, Andrea ed Edoardo) e consolidata dall'intesa personale, dal rispetto di un certo codice di regole, da un culto pragmatico della tradizione, dalla comune devozione a impegni pubblici e obblighi di corte.

Le passioni e le gaffe

Nella sua lunga vita Filippo è stato anche giocatore di polo, driver fino a tarda età di calesse (e di fuoristrada, tanto da scarrozzarvi 95enne Barack e Michelle Obama), pittore d'acquerelli. Ma soprattutto rappresentante infaticabile della Firm, la “Ditta” familiare della dinastia, in centinaia di associazioni di volontariato. Ma a contraddistinguerlo sono state anche le famose o famigerate gaffe, collezionate in quantità nei decenni: qualcuna tinta di pregiudizio, ma alla fine accettate da sudditi e media come un tratto tutto sommato divertente da “nonno” della nazione. Una figura che comunque, alla fine, ha ottenuto il riconoscimento unanime d'aver contribuito da coprotagonista - a suo modo - a portare la monarchia britannica nel XXI secolo.

I messaggi di cordoglio da tutto il mondo 

Dopo la notizia della morte del principe Filippo, alcune decine di mazzi di fiori si sono accumulati di fronte a Buckingham Palace, come omaggio. Scene analoghe di fronte al castello di Windsor. Da tutto il mondo, intanto, arrivano messaggi di cordoglio. "È vivo in una moltitudine di persone in tutto il mondo il ricordo di una figura che per oltre settant'anni ha offerto con esemplare dedizione il proprio servizio alla Corona ed al Regno Unito, accompagnando l'evoluzione del suo Paese con spirito aperto e innovativo", si legge nel messaggio di cordoglio che il Presidente della Repubblica Mattarella ha inviato a Elisabetta II. "Il principe Filippo è stato un uomo di grandi convinzioni e principi", ha detto il premier canadese Justin Trudeau. "È stato un perfetto funzionario statale e mancherà molto a Israele e al mondo", ha spiegato il premier israeliano Benjamin Netanyhau. Il primo ministro indiano, Narendra Modi, ha elogiato l"illustre" carriera militare del marito della regina: “Ha avuto una brillante carriera nell'esercito ed è stato in prima linea in molte iniziative di servizio alla comunità. Possa la sua anima riposare in pace". "La sua eredità vivrà non solo all'interno della sua famiglia ma in tutte le azioni d filantropia intraprese", si legge invece in una nota della Casa Bianca in cui il presidente americano Joe Biden e la first lady piangono la scomparsa del principe Filippo.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24