Usa, il cane di Biden torna alla Casa Bianca ma morde ancora

Mondo

Il più giovane e intemperante dei due pastori tedeschi del presidente americano è tornato ad azzannare un membro della staff in servizio a Washington. All'inizio di marzo, il cane era stato mandato in "rieducazione" proprio dopo aver morso una persona che lavora nella sede presidenziale

A pochi giorni dal suo ritorno a Washington Major, uno dei due cani del presidente americano Joe Biden e della moglie Jill, ha di nuovo morso un membro dello staff della Casa Bianca. A inizio mese il pastore tedesco era stato riportato nel Delaware per un periodo di addestramento dopo un incidente simile nel parco della sua nuova residenza.

Biden: "Ambiente nuovo e tentativo di protezione"

approfondimento

Usa, Biden si frattura il piede giocando con il suo cane

Michael LaRosa, portavoce della First Lady, ha spiegato che il cane "si sta ancora adattando al nuovo ambiente e ha dato un morso durante una passeggiata". La "vittima" è un dipendente del National Park Service ed è stato visitato dal medico della Casa Bianca "per precauzione". Biden ha giustificato l’aggressività del suo cane, che ha tre anni ed è stato adottato nel 2018 dalla Delaware Humane Association, spiegando che trovandosi in un ambiente nuovo, con tante nuove persone da conoscere, è normale che cerchi di proteggere i suoi padroni. L'altro cane della famiglia, il tredicenne Champ, aveva trascorso da piccolo del tempo alla Casa Bianca quando l'attuale presidente era il vice di Barack Obama.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24