Blake, spari durante una protesta a Portland: un morto. Trump martedì sarà a Kenosha

Mondo

Nel centro della città americana, una persona è stata uccisa da un colpo d'arma da fuoco al petto durante una manifestazione, come riferisce la Cnn. Intanto, il tycoon l'1 settembre è atteso nella città del Wisconsin dove sono esplosi disordini e violenze dopo il ferimento del 29enne afroamericano

Continuano le manifestazioni anti-razziste negli Stati Uniti, dopoche il 29enne afroamericano Jacob Blake è stato ferito da un agente di polizia che gli ha sparato sette colpi di pistola alla schiena. A Portland, nel centro della città, una persona è stata uccisa da un colpo d'arma da fuoco al petto durante un raduno, come riferisce la Cnn. Intanto, Donald Trump martedì sarà a Kenosha, la città del Wisconsin dove sono esplosi disordini e violenze dopo il ferimento di Blake.

Gli scontri a Portland

leggi anche

Caso Blake, l'Nba riprende

A Portland gli agenti sono intervenuti dopo aver udito degli spari intorno alle 20:46 di sabato sera. In precedenza, la polizia aveva segnalato in un tweet "alcuni casi di violenza tra manifestanti e contro-manifestanti”, spiegando che gli agenti avevano effettuato alcuni arresti e chiesto alle persone di evitare di andare in centro.

Martedì Trump a Kenosha

Il presidente americano, come annunciato da una nota della Casa Bianca, intanto, si prepara per la sua visita a Kenosha, in programma per l’1 settembre, dove incontrerà i rappresentanti delle forze dell'ordine. Nessun cenno, nella nota, alla famiglia di Blake, che nei giorni scorsi ha ricevuto una telefonata dalla Casa Bianca. Il padre di Jacob Blake ha raccontato però di aver parlato almeno un'ora al telefono con l'ex vicepresidente Joe Biden e la candidata democratica alla vicepresidenza Kamala Harris. Lo stesso Biden è intervenuto sulla questione degli scontri negli Usa, attaccando Trump sull’uso dei soldati federali per sedare le proteste anti-razziste: "Vi prometto che da presidente non userò mai la Guardia nazionale per motivi politici o di vendetta personale. Questo non è 'law and order', questo è usare l'esercito come una milizia privata violando i diritti dei cittadini”, ha garantito il candidato democratico alla presidenza.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.