Coronavirus Usa, in Texas contagiati 85 bambini con meno di un anno

Mondo
©Getty

Tutti i casi sono stati registrati nella zona rossa della contea di Nueces, dove si trova la città di Corpus Christi, sul Golfo del Messico. Nel Paese, intanto, 18 Stati sono considerati “red zone" e si alzano le misure anti contagio

In Texas 85 neonati sotto i 12 mesi sono risultati positivi al coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE - LE NEWS DA TUTTO IL MONDO). Tutti i casi sono stari registrati nella zona rossa della contea di Nueces, dove si trova la città di Corpus Christi, sul Golfo del Messico. Nella stessa area decine sono i bambini che nelle ultime settimane sono rimasti contagiati.

Continua il record di nuovi casi nel Paese

approfondimento

Coronavirus mondo: superati i 14 milioni di casi e i 600mila decessi

Nel Paese, intanto, è stato segnato l’ennesimo record di nuovi casi: 77.638 nell'ultima giornata, con il numero totale di contagi salito a 3,64 milioni e  139.266 decessi. Almeno 18 Stati sono considerati “zone rosse”: in Texas nelle ultime 24 ore si è registrato un record di 10.256 nuovi casi e 174 morti; in Florida è scattato il coprifuoco nell'intera contea di Fort Lauderdale e in California il governatore ha deciso che in 33 delle 58 contee dello Stato non riapriranno le scuole in autunno.

 

A Miami scatta il coprifuoco

approfondimento

Coronavirus, dal primo caso ai contagi: le tappe. FOTO

A Miami Beach, Florida, dalle 8 di sera fino alle 6 del mattino è scattato il coprifuoco per evitare assembramenti. Negli altri quartieri della città, invece,  parte alle 10 di sera. L'ordine resterà in vigore per almeno una settimana e anche la via dello shopping, Ocean Drive, resterà chiusa al traffico durante il giorno. Chiusi tutti gli esercizi commerciali, ristoranti e bar. I ristoranti, infine, possono continuare ad assicurare solo cibo recapitato a domicilio.

Mondo: I più letti