Coronavirus, svolta di Trump: via ai tele-comizi

Mondo

Il presidente si arrende alla pandemia e annuncia lo stop ai mega raduni. "Li chiameremo Trump Rallies e avremo lo stesso un sacco di gente online a seguirci"

Alla fine anche Donald Trump si è arreso al coronavirus. Dopo essersi fatto vedere per la prima volta con la mascherina, il presidente americano ha annunciato la svolta dei "tele-comizi": fino a quando ci sarà la pandemia la sua campagna non organizzerà più i mega raduni in stile 'Make America Great Again' ma degli eventi elettorali con i suoi sostenitori in teleconferenza. "Voglio stare con voi, e questo sistema sostituirà i comizi che tanto amiamo", ha detto il presidente parlando ai fan del Wisconsin nel suo primo comizio virtuale. "Li chiameremo 'Trump Rallies' - ha aggiunto - e avremo lo stesso un sacco di gente online a seguirci". Negli Stati Uniti i casi di contagio sono 3.698.209 (dati aggiornati al 18 luglio, ndr) dall'inizio della pandemia.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.