Coronavirus Francia, Macron: "Anche Parigi è zona verde, tutto riaperto"

Mondo

In un discorso tv il presidente ha detto: “Lo Stato ha retto, prima vittoria contro virus. Ma non sarà un'estate come le altre, dovremo seguire epidemia”. Poi ha annunciato le imminenti riaperture delle scuole. “Dal 15 giugno viaggeremo nei Paesi europei, dal primo luglio fuori”, ha aggiunto, per poi intervenire sulle proteste antirazziste: "La Repubblica non smonterà nessuna statua, non cancellerà alcuna traccia né alcun nome della propria storia"

"Da lunedì 15 giugno tutta la Francia diventa zona verde”. Lo ha annunciato il presidente della Repubblica, Emmanuel Macron, in un discorso televisivo in cui ha confermato che "si potrà tornare ovunque al ristorante", anche nella zona che era rimasta sotto sorveglianza, quella di Parigi. "Da domani sarà possibile viaggiare nei Paesi europei, dal primo luglio fuori dall'Europa", ha aggiunto (CORONAVIRUS: GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE).

Macron: lo Stato ha retto, prima vittoria contro virus

approfondimento

Coronavirus, Francia riapre frontiere esterne Schengen dal 1 luglio

"Se possiamo riaprire il Paese è perché ad ogni tappa dell'epidemia, ognuno ha fatto la sua parte. Lo Stato ha tenuto”, ha proseguito Macron. "L'estate 2020 non sarà come le altre. Dovremo seguire l'evoluzione dell'epidemia per prepararci. La lotta contro l'epidemia non è finita. Ma sono felice con voi di questa prima vittoria contro il virus".

Da domani tutte le scuole riaperte in Francia

"Da domani (lunedì 15 giugno ndr.) gli asili, le scuole elementari e le medie si prepareranno ad accogliere tutti gli studenti in modo obbligatorio e dal 22 giugno secondo le normali regole di presenza”, ha annunciato nel suo discorso in diretta tv il presidente Macron.

"La Francia non smonterà nessuna statua"

approfondimento

Milano, statua di Montanelli transennata dopo essere stata imbrattata

"La Repubblica non smonterà nessuna statua, non cancellerà alcuna traccia né alcun nome della propria storia", ha poi proclamato il presidente francese nel suo discorso, intervenendo a proposito delle proteste contro il razzismo e la
violenza della polizia nel Paese scoppiate a seguito della morte di George Floyd negli Stati Uniti. Sulle polemiche riguardo il razzismo nella polizia, Macron ha detto: "Saremo inflessibili di fronte al razzismo e all'antisemitismo".

Mondo: I più letti