George Floyd, a Londra rimossa la statua del mercante di schiavi Robert Milligan. VIDEO

Mondo
©Fotogramma

Dopo l’abbattimento del monumento a Edward Colston e la protesta a Oxford per quello a Cecil Rhodes, il sindaco della capitale Sadiq Khan ha istituito una commissione per far pulizia dei simboli ormai più “impresentabili”. Ma gli ipotetici obiettivi dei militanti radicali e iconoclasti di “Topple the Racists” (Abbatti i Razzisti) sono decine in tutto il Regno

Continua nel Regno Unito la guerra alle statue “razziste”, accesa dall'onda lunga delle rivolte di Black Lives Matter scatenata oltreoceano dall'uccisione del 46enne afroamericano George Floyd (LE FOTO DEI FUNERALI). Dopo che ieri il sindaco di Londra Sadiq Khan ha istituito una commissione per far pulizia dei monumenti ormai più “impresentabili”, le autorità hanno rimosso la statua del noto mercante di schiavi britannico Robert Milligan, che si trovava davanti al Museum of London Docklands nel cuore dell'ex zona portuale della capitale (DA UK A USA, LE FOTO DELLE STATUE RIMOSSE - LE PROTESTE IN BELGIO).

La statua di Milligan prelevata con una gru

approfondimento

Morte Floyd, funerali a Houston: l'ultimo saluto a George. FOTO

La decisione di Khan di istituire una commissione è arrivata dopo che domenica scorsa a Bristol la statua di Edward Colston, un altro mercante di schiavi del 17esimo secolo, è stata presa d’assalto dai dimostranti e abbattuta. Questa volta il monumento a Milligan - anche proprietario di due piantagioni di canna da zucchero e 526 schiavi in Giamaica - è stato prelevato da un gruppo di operai con una mini gru, mentre il Museum of London Docklands non ha nascosto che la statua di Milligan fosse una presenza "scomoda" da "molto tempo".

londra statua robert milligan
La rimozione della statua di Robert Milligan - ©Fotogramma

Decine di statue nel mirino

approfondimento

Morte George Floyd, muro della Casa Bianca diventa un memorial. FOTO

A Londra si è ancora lontani dal clima dei riots del 2011, gli ultimi grandi tumulti razziali nella capitale, ma il clima è comunque teso, alimentato anche dalle disuguaglianze e dal numero di vittime per coronavirus enormemente superiore alla media fra le minoranze etniche del Regno. Dopo Colston e nello stesso giorno di Milligan, la protesta è arrivata a Oxford e alla statua di Cecil Rhodes, simbolo dell'imperialismo britannico ottocentesco nell'Africa del Sud, celebrato come un benefattore nell'illustre ateneo ma additato come precursore dell'apartheid da studenti e docenti delle comunità Bame: Black, Asian and Minority Ethnic. Gli ipotetici obiettivi sono decine, compreso il monumento a Winston Churchill davanti a Westminster, imbrattato domenica. Inoltre, la commissione voluta da Khan è stata vista come una mossa tardiva dai militanti radicali e iconoclasti di “Topple the Racists” (Abbatti i Razzisti), già entrati in azione con una fitta mappa di statue da mettere nel mirino in tutto il Regno. Senza riguardi per figure storiche di rilievo assoluto: dai primi ministri Peel e Gladstone a Cromwell, fino al corsaro sir Francis Drake.

Workers take down a statue of slave owner Robert Milligan at West India Quay, east London as Labour councils across England and Wales will begin reviewing monuments and statues in their towns and cities, after a protest saw anti-racism campaigners tear down a statue of a slave trader in Bristol. (Yui Mok / IPA/Fotogramma, London - 2020-06-09) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate
Black Lives Matter protests - ©Fotogramma

Johnson appoggia le proteste non violente

approfondimento

George Floyd, da Uk a Usa rimosse le statue dei confederati. FOTO

Il premier britannico Boris Johnson ha reagito riconoscendo il diritto alla protesta e "l'incontrovertibile senso d'ingiustizia" che il caso Floyd ispira non solo negli Usa, e promettendo una svolta politica di sostegno alle minoranze. Ma ha anche condannato gli scontri di "frange minoritarie" con la polizia e "il danneggiamento" dei monumenti: azioni da punire, ha avvertito, per quanto mantenendosi vago sulle indicazioni alle forze dell'ordine.

Workers prepare to take down a statue of slave owner Robert Milligan at West India Quay, east London as Labour councils across England and Wales will begin reviewing monuments and statues in their towns and cities, after a protest saw anti-racism campaigners tear down a statue of a slave trader in Bristol. (Yui Mok / IPA/Fotogramma, London - 2020-06-09) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate
Black Lives Matter protests - ©Fotogramma

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.