Giappone, dopo coronavirus si punta sul turismo: pagate metà spese viaggio di chi arriva

Mondo
©Getty

Il governo di Tokyo ha deciso di finanziare il turismo con degli incentivi importanti per chi decide di raggiungere il Paese asiatico nei prossimi due mesi. L'iniziativa prevede sussidi fino a 20mila yen al giorno (circa 168 euro) che potranno essere spesi in negozi e ristoranti delle località turistiche. L'agenzia del turismo, inoltre, offrirà una notte gratis su tre e biglietti per musei e siti archeologici. Potrebbero essere previsti anche rimborsi sugli aerei

Il governo del Giappone ha deciso di rilanciare il turismo con un piano di circa 11 miliardi di euro che dovrebbe essere operativo già dal prossimo luglio e che arriverebbe a coprire la metà del costo dell’intero viaggio dei turisti in arrivo nel Paese del Sol Levante.

Come funzionano i bonus

Nello specifico, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa locale Kyodo, l'iniziativa prevede sussidi fino a 20mila yen al giorno, pari a circa 168 euro che potranno essere spesi in negozi e ristoranti delle località turistiche. Inoltre, L'agenzia del turismo offrirà una notte gratis ogni tre di permanenza. Ma non solo: ci saranno ticket gratuiti per musei e siti archeologici e potrebbero essere finanziati anche rimborsi sui biglietti aerei a patto che le prenotazioni vengano fatte con la stessa agenzia del turismo nipponica. (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE)

In Giappone turisti stranieri diminuiti del 99%

approfondimento

Coronavirus, il Giappone annuncia la fine dello stato d'emergenza

Secondo gli ultimi dati sul turismo in Giappone, il numero di stranieri è diminuito del 99% a causa della pandemia di Covid-19, con poco meno di 3mila presenze nel Paese il mese scorso. Prima dell'emergenza, il turismo rappresentava uno dei settori chiave dell'economia nipponica. Il premier Shinzo Abe si era posto come obiettivo l'arrivo di 40 milioni di turisti stranieri entro l'anno, fino ad arrivare a 60 milioni per il 2030.

Mondo: I più letti