Coronavirus, Oms smentisce Pompeo: “Tutto indica che il virus è di origine animale”

Mondo

La dottoressa Van Kerkhove sulle affermazioni del segretario di Stato Usa, secondo cui “ci sono prove che il virus arrivi da un laboratorio di Wuhan”: “Viste più di 15.000 sequenze genetiche. C’è un legame coi pipistrelli”. Media cinesi: “Pompeo e Bannon clown bugiardi”

"Da tutte le prove viste, più di 15.000 sequenze genetiche, ritengo che questo virus sia di origine animale". A dirlo è la dottoressa Maria Van Kerkhove dell'Oms, commentando le parole del segretario di Stato Usa Mike Pompeo secondo cui “ci sono numerose prove sul fatto che il coronavirus arrivi dal laboratorio di virologia di Wuhan”. Una teoria, quella del virus nato in laboratorio, già smentita a metà marzo da uno studio pubblicato dalla rivista scientifica Nature Medicine, ma avanzata anche dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump pochi giorni fa (AGGIORNAMENTI LIVE - LA NUOVA AUTOCERTIFICAZIONE - LA MAPPA GLOBALE DEL CONTAGIO - LA TESI CONTESTATA DEL NOBEL MONTAGNIER).

Oms: “La scienza sia al centro”

Secondo Van Kerkhove “c’è un legame coi pipistrelli, dobbiamo capire l'ospite intermedio". Mentre Mike Ryan, capo del programma di emergenze sanitarie dell'Oms, lancia un monito: "Possiamo imparare dagli scienziati cinesi e scambiarci conoscenze" ma se questo "diventa un'indagine aggressiva verso un comportamento sbagliato allora è un problema politico, non scientifico. La scienza dev'essere al centro e una ricerca su basi scientifiche sulle origini del virus sarebbe di beneficio per tutti" (DAL PRIMO CASO AI CONTAGI: LE TAPPE - I PAESI CON PIÙ CASI).

I media cinesi contro Pompeo e Bannon

Intanto dai media ufficiali cinesi arrivano forti critiche alle tesi di Pompeo e Trump, definite pazze ed evasive" dalla tv statale Cctv. Il Global Times, tabloid del Quotidiano del Popolo (“voce” del Partito comunista) ha invitato Pompeo a "presentare queste cosiddette prove al mondo, e in particolare al pubblico americano che cerca di ingannare di continuo. La verità è che Pompeo non ha alcuna prova, e nella intervista, stava bluffando". Ma nel mirino del Quotidiano del Popolo è finito anche l'ex stratega della Casa Bianca Steve Bannon, che la scorsa settimana ha dichiarato in un talk show che la Cina aveva commesso una sorta di "Chernobyl biologica" contro l'America, sostenendo la teoria che il coronavirus avrebbe avuto origine al Wuhan Institute of Virology. Così Bannon e Pompeo sono diventati per il quotidiano "una coppia di clown bugiardi".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.