Coronavirus, Trump: “Iniezioni disinfettante per uccidere virus proposta sarcastica"

Mondo

Il presidente aveva proposto di testare luce solare, raggi ultravioletti o disinfettante iniettato nel corpo per uccidere il coronavirus. Valanga di polemiche, gli esperti: “Irresponsabile e pericoloso". Poi la precisazione. Nel Paese oltre 50mila vittime e 870mila casi

Dopo le polemiche, è arrivata la precisazione: "Era una proposta sarcastica". Il tutto è iniziato quando il presidente Usa Donald Trump ha proposto di usare la luce solare, i raggi ultravioletti o il disinfettante iniettato nel corpo per uccidere il coronavirus (AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). In particolare, il tycoon ha suggerito come si potrebbero testare iniezioni di ultravioletti, di disinfettanti e di candeggina per vedere se sono efficaci nel contrastare il virus. Una indicazione che, però, ha scatenato numerose polemiche. Molti esperti hanno definito "irresponsabile e pericoloso" il suggerimento di Trump perché potrebbe spingere qualcuno a provare a iniettarsi il disinfettante in casa per conto proprio. Più tardi è arrivata la precisazione del presidente: "Stavo rispondendo a una domanda in maniera sarcastica a giornalisti come te, così per vedere cosa succedeva", ha detto Trump rispondendo a un reporter alla Casa Bianca. Intanto, negli Stati Uniti le morti legate al coronavirus sono oltre 50mila. I casi accertati, secondo i dati elaborati dalla Johns Hopkins University, al 24 aprile sono oltre 870.400 (LE INFORMAZIONI DELLA FARNESINA SUGLI USA).

Trump: stiamo facendo progressi, lo dicono dati

Nel consueto briefing quotidiano, Trump ha detto: "Stiamo facendo progressi" nella lotta al coronavirus. Gli ha fatto eco il vice presidente Mike Pence che ha detto: "I dati continuano a mostrarci segnali di progresso, con molte aree metropolitane che hanno superato il picco”. Trump ha aggiunto che non esclude la possibilità di estendere le linee guida sul distanziamento sociale fino all’estate. Le estenderemo fino a quando non ci "sentiremo sicuri”, ha detto. Il tycoon ha anche detto di non essere d’accordo con il super esperto Anthony Fauci sul fatto che gli Stati Uniti sono ancora indietro sui test per il coronavirus. Trump ha ribadito che molti Paesi al mondo "vogliono i nostri test. Siamo coloro che ne stanno facendo di più" (LA MAPPA DEL CONTAGIO GLOBALE).

Ok Camera Usa a 484 miliardi fondi per Pmi

Intanto la Camera ha dato il via libera allo stanziamento di 484 miliardi di dollari per le Pmi e gli ospedali travolti dal coronavirus. I fondi approvati vanno a finanziare il Payckek Protection Program, il piano per le Pmi approvato in precedenza e che ha registrato in pochi giorni l'esaurimento dei 350 miliardi precedentemente stanziati. Il provvedimento, già approvato dal Senato, approda sulla scrivania di Donald Trump (LE TAPPE - LE GRAFICHE - I PAESI CON IL MAGGIOR NUMERO DI CASI).

007 Usa indagano rischio uso come arma biologica

Secondo quanto riferito da Politico, il Pentagono e gli 007 americani starebbero indagando sulla possibilità che gli avversari degli Stati Uniti possano usare il coronavirus come arma biologica contro target americani. Le fonti citate spiegano che questo non vuol dire che l'intelligence ritiene che il virus sia stato creato di proposito in laboratorio per essere usato come un'arma.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.