Coronavirus, in Spagna 674 morti nelle ultime 24 ore: trend ancora in calo

Mondo

Il Paese ha registrato il suo terzo giorno consecutivo di calo nelle morti legate al Covid-19. I dati di oggi parlano di un totale di 130.759 casi. Secondo quanto riporta El Pais, sono 12 gli operatori sanitari morti finora dopo aver contratto il virus

La Spagna ha registrato il suo terzo giorno consecutivo di calo nelle morti legate al Covid-19 (AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). Secondo l'ultimo bollettino diffuso dalle autorità, i decessi nelle ultime 24 ore sono stati 674, confermando cosi’ la tendenza al ribasso. I dati di oggi parlano di un totale di 130.759 casi di Covid-19 e di 12.418 decessi.

Morti dodici operatori sanitari, contagiati in oltre 12mila

Secondo quanto riporta El Pais, sono 12 gli operatori sanitari morti nel Paese dopo aver contratto il coronavirus nelle ultime settimane: sono dieci medici, un’infermiera e un'operatrice ausiliaria. María Jesús Sierra, responsabile del Centro di coordinamento delle emergenze e delle allerte sanitarie del Ministero della Salute, sono almeno 12.300 gli operatori sanitari contagiati: una cifra che rappresenta circa il 15% del totale delle persone risultate positive al virus in Spagna (LE NOTIZIE DELLA FARNESINA SULLA SPAGNA).

Misure restrittive prolungate

Ieri sono state prorogate per altre due settimane (fino al 26 aprile) lo stato d'emergenza e le misure restrittive introdotte per contrastare la diffusione del coronavirus. Il premier Pedro Sanchez, ha spiegato El País, ha preso la decisione dopo aver consultato il comitato scientifico responsabile dell'analisi dei dati sull'evoluzione dell'epidemia. Si tratta della terza proroga di 15 giorni a cui fa ricorso Madrid e anche in questo caso il provvedimento è soggetto all'approvazione del Congresso.

Mercoledì un volo per gli italiani da Valencia

Intanto, d'intesa con l'Unità di Crisi, l'Ambasciata d'Italia a Madrid ed il Consolato Generale a Barcellona, la Neos Air ha attivato per mercoledì 8 aprile un volo speciale da Valencia (partenza ore 15.50), diretto a Roma-Fiumicino e Milano-Malpensa, per consentire ai nostri connazionali di tornare in patria. È quanto riferisce l'Ambasciata italiana in Spagna sul suo profilo Twitter, ricordando che è possibile effettuare la prenotazione su http://neosair.it  (LE TAPPE - LE GRAFICHE SULL'ITALIA - I PAESI CON IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI).

Idea Casillas, terminiamo stagione calcistica a dicembre

In Spagna è fermo anche lo sport. Terminare la stagione a dicembre, in concomitanza con l'anno solare: la proposta è dell'ex numero uno della Spagna e candidato alla presidenza della federcalcio iberica Iker Casillas. Secondo l'ex portiere del Real Madrid e del Porto, visto che la stagione calcistica potrebbe essere posticipata di "3 o 4 mesi" per l'emergenza coronavirus, si potrebbe finire il campionato a dicembre con l'anno solare e adattarsi così alla Coppa del Mondo del Qatar del 2022, che si terrà a novembre. La proposta di Casillas non ha trovato però il gradimento del presidente della Liga Javier Tebas, secondo il quale questa idea comporterebbe un danno per le casse dei club.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.