Coronavirus, in Francia 4mila morti. Parigi: negli ospedali finiti posti in rianimazione

Mondo

Il sistema ospedaliero locale fa sapere che le strutture sono al collasso. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 509 nuovi decessi. Primo ministro Philippe: è "probabile" che il Paese proceda alla fine del confinamento dei suoi cittadini "non in una sola volta e per tutti"

Mentre in Francia i morti con il coronavirus hanno superato quota 4mila, negli ospedali parigini sono terminati i posti disponibili in rianimazione per assistere chi ha contratto il Covid-19 (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). Lo ha comunicato il sistema ospedaliero Assistance Publique - Hôpitaux de Paris, operante nella capitale francese e nei sobborghi, che ha fatto sapere come gli 870 pazienti ricoverati in terapia intensiva occupino tutti i letti disponibili. Fortemente sotto pressione anche le strutture dell’Ile-de-France, la regione in cui si trova Parigi, con 2mila malati in rianimazione. Intanto, il primo ministro Edouard Philippe ha spiegato che è "probabile" che la Francia proceda alla fine del confinamento dei suoi cittadini "non in una sola volta e per tutti". Philippe ha aggiunto che il governo "studia la possibilità di fine dei confinamenti su base regionale, o in funzione dei risultati dei test o di classi di età" (LE TAPPE DELL'EPIDEMIA - LE FOTO SIMBOLO - LE GRAFICHE CON I DATI ITALIANI - LE NOTIZIE DELLA FARNESINA SULLA FRANCIA).

Oltre 4mila deceduti

In Francia - secondo i dati della Johns Hopkins University - al primo aprile i casi totali di coronavirus sono 52.870. I morti sono 4.032: Jerome Salomon, direttore generale della Sanità, ha detto che nelle ultime 24 ore ci sono stati 509 nuovi decessi. I ricoverati in rianimazione, ha aggiunto, sono 6.017, con un aumento di 452 nelle ultime 24 ore (rispetto all'aumento di 458 di ieri). Nel Paese in due settimane sono state eseguite 359mila contravvenzioni per violazioni delle regole di confinamento imposte dal governo per contenere l’epidemia, secondo le cifre comunicate dal ministro dell’Interno Christophe Castaner. Il quale ha anche raccomandato ai connazionali di non spostarsi durante le vacanze di Pasqua.

La Francia come l’Italia?

Una fonte vicina al ministero della Salute parigino, citata dal quotidiano francese Les Echos, ha avvertito che “la curva italiana e quella francese si inseguono con 10 giorni di scarto”. Per questo motivo “è possibile che la regione Ile-de-France conti entro una decina di giorni lo stesso bilancio della Lombardia”.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.