Coronavirus, tutti i voli cancellati da e per l’Italia

Mondo

Sono molti gli Stati e le compagnie aeree che hanno interrotto il traffico aereo con il nostro Paese a causa dell’emergenza legata all'epidemia del virus. Dal Portogallo al Canada, da Ryanair ad Air France, fino a EasyJet, ecco le misure che sono state intraprese finora

A causa dell’emergenza coronavirus in Italia, sono tantissime le compagnie aeree e gli Stati che hanno annunciato la sospensione dei propri voli da e per il nostro Paese (GLI AGGIORNAMENTI). Gli ultimi in ordine di tempo sono stati il Portogallo, che ha interrotto il traffico aereo con l’Italia a partire dalle 23.59 del 10 marzo, per un periodo di 14 giorni, la compagnia aerea olandese Klm, che ha sospeso tutti i voli per Milano, Napoli e Venezia fino al prossimo 3 aprile, Brussels Airlines, che ha sospeso tutti i suoi voli da e per l'Italia tra il 12 marzo e il 3 aprile, e la compagnia aerea nazionale finlandese Finnair, che ha annunciato la cancellazione di tutti i voli diretti Helsinki-Roma, e viceversa, tra il 12 marzo e il 7 aprile. I collegamenti diretti con Milano erano già stati cancellati dal 9 marzo. Gli aggiornamenti sulle misure introdotte dai singoli Paesi sono disponibili sul sito della Farnesina http://www.viaggiaresicuri.it (SPOSTAMENTI LIMITATI: IL NUOVO DECRETO -  LO SPECIALE - LA DIRETTIVA DEL VIMINALE SUI CONTROLLI - ANTIVIRUS, L'ITALIA CHE RESISTE - LA SITUAZIONE IN ITALIA: GRAFICI E MAPPE - LA MAPPA ANIMATA DELLA DIFFUSIONE GLOBALE).

Gli Stati che hanno sospeso i voli

Oltre al Portogallo, Danimarca, Austria, Ungheria, Albania, Marocco, Tunisia, Giappone, Malta, Turchia e Canada hanno annullato tutti o in gran parte i voli da e per l’Italia o almeno con le regioni dove si è registrato il più alto numero di contagi. Il governo di Madrid ha cancellato tutti i voli diretti tra la Spagna e l'Italia fino al 25 marzo. Il primo ministro ucraino, Denis Shmyhal, ha annunciato la sospensione dei collegamenti aerei da e per l'Italia. Il Belgio ha cancellato una trentina di voli complessivamente (15 in partenza da Bruxelles e 15 in arrivo). Lunedì 9 marzo la Grecia ha comunicato la decisione di interrompere tutti i voli di collegamento con le regioni del nord Italia. Stesse misure adottate da Romania, Iran, Israele, Kuwait, Georgia e Polonia. La Repubblica Ceca e il Kosovo hanno bloccato i collegamenti aerei con Veneto, Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, almeno fino al 18 marzo. Anche il Kenya ha sospeso dal 3 mazro il permesso di atterraggio ai "voli provenienti da Verona e Milano" e diretti alle località costiere.

Le compagnie aeree che hanno annunciato cancellazioni

Decisioni simili sono state prese, oltre che dai Paesi, anche da singole compagnie: è il caso di British Airways, Ryanair (voli cancellati fino al 9 aprile), Jet2, Wizz Air fino a Air France, che sospende tutti i voli da e per l’Italia dal 14 marzo al 3 aprile. Anche Air Canada ha deciso di sospendere fino al primo maggio tutti i voli da e per l’Italia. La compagnia americana Delta Airlines ha annunciato la sospensione del collegamento tra Atlanta e Roma dall’11 marzo fino al 30 aprille, e del collegamento da New York a Milano Malpensa rispettivamente fino al 1 maggio (per Milano) e fino al 2 maggio (da Milano). EasyJet che ha cancellato la maggior parte dei suoi voli da e per Milano, Venezia e Verona.

Le altre compagnie aeree

Tra le prime a ridurre il numero di voli, Lufthansa e alcune sue controllate (tra cui Eurowings), United Airlines (sulla rotta Milano-New York), e poi le Aerolinas Argentinas, con una riduzione dei collegamenti su Roma. Ancora l’8 marzo, la compagnia aerea russa Pobeda ha annunciato la cancellazione di tutti i voli per l'Italia previsti per il periodo 11-31 marzo. La Royal Jordanian Airlines, inoltre, ha sospeso i suoi voli per Roma a partire dal 26 febbraio e fino a nuovo ordine. L'Uzbekistan Airways ha sospeso i voli per Roma dal 1 marzo. La compagnia di bandiera russa Aeroflot ha comunicato che dal 13 marzo fino al 30 aprile volerà su Roma mentre i collegamenti con Milano, Venezia, Bologna, Verona e Napoli sono sospesi.

Alitalia: "Nuova cassa integrazione"

Alitalia ha tagliato i voli da Malpensa per una serie di città estere. Intanto l’impatto del coronavirus sul trasporto aereo sta determinando per la compagnia "già dalla fine del mese scorso una pesante riduzione del numero dei passeggeri trasportati ed il trend delle cancellazioni indica chiaramente che il fenomeno si protrarrà per i prossimi mesi". Per questo Alitalia, si legge in una comunicazione ai sindacati, ha deciso di estendere "con effetto immediato l'applicazione della cigs", la cassa integrazione straordinaria, in vigore fino al 23 marzo, ampliando le quantità (attualmente 1.020 dipendenti) di altre 400 unità.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.