Tanzania, ressa a preghiera evangelica: almeno 20 morti

Mondo

Secondo il rappresentante locale del governo il bilancio potrebbe aggravarsi perché ci sono molti feriti. La folla si era ammassata per ascoltare il predicatore Boniface Mwamposa, noto come "l'apostolo" e capo della setta evangelica "Sorgi e splendi" 

Venti persone sono morte schiacciate in Tanzania nella ressa scatenatasi durante una preghiera evangelica all'aperto nella città di Moshi, nel nord del Paese.

La dinamica dell'incidente

Secondo il rappresentante locale del governo, Kippi Warioba, il bilancio potrebbe aggravarsi perché ci sono molti feriti. La folla si era ammassata per ascoltare il predicatore Boniface Mwamposa, noto come "l'apostolo" e capo della setta evangelica "Sorgi e splendi", molto popolare in Tanzania. A un certo punto, Mwamposa ha versato per terra ciò che ha definito "olio santo" e i fedeli di sono accalcati nella speranza di poter toccare quel liquido, convinti dei suoi miracolosi poteri taumaturgici. "E' stato orribile, tutti si davano gomitate e le persone sono state calpestate senza pietà", ha raccontato una testimone.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.