Coronavirus, una vittima nelle Filippine. È il primo decesso fuori dalla Cina

Mondo

Un uomo di 44 anni, cittadino cinese residente a Wuhan, è morto a Manila. Si trovava nel Paese per un viaggio e lì aveva manifestato per la prima volta i sintomi del virus. Contagiata anche la compagna

Un uomo è morto nelle Filippine a causa del nuovo coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA). Si tratta del primo decesso legato al virus al di fuori dei confini della Cina, come ha confermato l’Organizzazione mondiale della sanità nel rendere pubblica la notizia attraverso il suo rappresentante a Manila, Rabindra Abeyasinghe. La vittima è un cittadino cinese residente a Wuhan, la metropoli epicentro dell’epidemia, e aveva 44 anni. Complessivamente il numero di morti a causa del coronavirus ha raggiunto, in base agli ultimi dati forniti dalle autorità, quota 304 in Cina, con i contagi accertati saliti a oltre 14mila. (LE 10 COSE DA SAPERE - I PAESI IN CUI SI SONO REGISTRATI CASI - LO SPECIALE DI SKY TG24 - I PAZIENTI GUARITI E DIMESSI - LE RICERCATRICI ITALIANE CHE HANNO ISOLATO IL VIRUS)

Nelle Filippine per un viaggio

Il 44enne si trovava nelle Filippine per un viaggio e lì aveva manifestato per la prima volta i sintomi del coronavirus. Ricoverato a Manila con febbre e tosse, aveva poi sviluppato una grave polmonite. Dopo essere rimasto in condizioni stabili per alcuni giorni, si è aggravato nelle ultime 24 ore, morendo il primo febbraio. L’uomo era il compagno della 38enne, anche lei di Wuhan, primo caso positivo al coronavirus nelle Filippine. Entrambi erano arrivati nel Paese via Hong Kong lo scorso 21 gennaio, come hanno reso noto le autorità di Manila.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.