Iraq, serie di razzi sparati contro una base militare americana: feriti 4 soldati

Mondo

I missili contro una base aerea che ospita un contingente Usa a Balad. Feriti almeno 4 soldati iracheni. Il 7 gennaio l'Iran aveva attaccato gli Usa in Iraq, a Erbil, definendo "uno schiaffo in faccia" l’azione militare. In quel caso non c’erano stati morti o feriti

Quattro razzi sono stati sparati contro una base aerea militare di Balad, in Iraq, dove sono di stanza truppe americane. In seguito all’attacco, fanno sapere le forze armate di Baghdad, almeno quattro soldati iracheni sono rimasti feriti. Quasi tutte le truppe americane hanno lasciato la base negli ultimi giorni, con il montare della crisi con l'Iran dopo l'uccisione del generale Qassam Soleimani (CHI ERA QASSEM SOLEIMANI - I FUNERALI)

Il precedente attacco

L’attacco arriva cinque giorni il lancio di missili iraniani contro altre basi statunitensi, a Erbil, mancando in quel caso l’obiettivo di diversi chilometri. Un’azione contro le truppe di Washington che la Guida Suprema iraniana, l'ayatollah Ali Khamenei, aveva definito "uno schiaffo in faccia agli Usa".

Capo del Pentagono smentisce Trump

Nelle ultime ore arrivano anche le parole del capo del Pentagono che smentiscono Trump. In una intervista alla Cbs, Mark Esper, sostiene di non aver visto alcuna prova specifica che l'Iran stesse pianificando un attacco a quattro ambasciate Usa, come sostenuto dal presidente, ma aggiunge: "Condivido la visione del presidente che probabilmente avrebbero attaccato le nostre ambasciate".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.