Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Manchester, accoltellati in centro commerciale: 4 feriti. Arrestato accusato di terrorismo

3' di lettura

Lo shopping center è stato evacuato. Tre feriti sono stati portati in ospedale, mentre un 40enne è stato arrestato dalla polizia dopo essere stato atterrato con la scarica elettrica di un taser. È stato incriminato per terrorismo. I testimoni: "Accoltellava a caso"

Almeno tre persone sono state accoltellate e un'altra è rimasta ferita questa mattina a Manchester, nel Regno Unito, dentro e subito fuori dal centro commerciale Arndale, che è stato isolato dalla polizia locale (LE FOTO). Non si registrano morti, mentre un sospetto - un uomo di circa 40 anni - è stato arrestato dalla polizia dopo essere stato atterrato con la scarica elettrica di un taser. La polizia britannica lo ha incriminato per terrorismo. SkyNews Uk riferisce che al momento non è chiaro il movente dell'episodio, che potrebbe anche essere riconducibile a criminalità comune, violenza di strada o altro. Sul caso indaga, oltre alla polizia locale, anche l'antiterrorismo.

I testimoni: "Accoltellava a caso"

Diversi testimoni hanno raccontato di scene di paura, testimoniate anche da alcuni video, e di un attacco condotto coltello alla mano contro persone e clienti scelti apparentemente a caso. A essere accoltellate sono state due donne, di cui una 19enne, e un uomo di 50 anni: tutti e tre sono stati portati in ospedale. Un'altra donna è rimasta ferita - non è però stata accoltellata - ed è stata assistita dalle cure dei paramedici sul posto.

In un video la polizia punta un teaser contro un uomo a terra

In un video diffuso sui social network, si vede il presunto aggressore trattenuto a terra con le mani dietro la schiena, mentre un poliziotto gli sta puntando addosso una pistola taser. Nella zona, ora transennata, sono intervenute diverse pattuglie e alcune ambulanze. Fermato temporaneamente anche il transito dei tram all'altezza della centrale Exchange Square, secondo quanto riporta la Bbc.

Il premier Johnson: "Scioccato"

Il premier britannico Boris Johnson si è detto "scioccato" per l'accaduto, e ha manifestato vicinanza ai feriti, elogiando al contempo polizia e servizi d'emergenza per la tempestività. Lo stesso hanno fatto le autorità municipali di Manchester e la ministra ombra laburista dell'Interno, Diane Abbott.

Indaga l'antiterrorismo

La Greater Manchester Police resta ancora cauta sul possibile movente in un comunicato diffuso via Twitter, ma non esclude la pista del terrorismo. L'uomo arrestato è stato incriminato proprio con questa accusa. "Dato il luogo dell'incidente e la sua natura, specialisti dell'antiterrorismo della Police North West stanno guidando ora le indagini per determinarne le circostanze", si legge nella nota. La polizia ribadisce infine che "un uomo sui 40 anni è stato arrestato sulla scena per sospetta aggressione aggravata" e che al momento "rimane in custodia".

Data ultima modifica 11 ottobre 2019 ore 16:52

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"