Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Pink Floyd, Roger Waters contro il concerto per aiutare il Venezuela

I titoli delle 13 di SkyTg24

1' di lettura

La rockstar si è schierato contro il concerto “Venezuela Aid Live” organizzato dal miliardario Branson per scopi umanitari. Secondo il musicista, l’iniziativa “non ha nulla a che fare con la democrazia e la libertà” del popolo venezuelano

L'ex bassista dei Pink Floyd, Roger Waters, si è schierato contro il concerto "Venezuela Aid Live" organizzato per la raccolta di fondi e aiuti umanitari per il paese sudamericano. Secondo l’artista, l’iniziativa non "non ha nulla a che fare con le necessità dei venezuelani, con la democrazia, la libertà e neppure con gli aiuti". Il musicista è entrato in forte polemica con il miliardario britannico Richard Branson, organizzatore dell’evento, dicendo che il concerto sarebbe solo” uno sforzo sostenuto dagli Stati Uniti per dipingere un'immagine falsa del Venezuela e giustificare il cambio di regime”. Waters si affida a Twitter e incalza: "Vogliamo davvero che il Venezuela si trasformi in un altro Iraq, in Siria o in Libia? 

L’impegno politico di Waters

Esplicitamente impegnato come militante politico, Waters ha ripetutamente denunciato Israele per "l'oppressione dei palestinesi", e a fine gennaio ha firmato un appello pubblico di 50 personalità britanniche per il boicottaggio di Eurovision Song 2019, in programma quest'anno in Israele. Nello scorso ottobre, inoltre, durante un concerto a San Paolo ha definito "neofascista" l'allora candidato alle presidenziali brasiliane Jair Bolsonaro, poi eletto, scatenando polemiche.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"