Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Brexit, il Parlamento inglese boccia l'accordo con l'Ue

I voti contrari sono stati 432, i sì 202. May non si dimette, ma Corbyn chiede le dimissioni. Poco prima del voto, la premier aveva detto: "Il no è un salto nel buio"

Leggi tutto
1 nuovo post

Brexit, Westminster boccia l'accordo con 432 no

 

  • Si riapre la partita della Brexit: l'accordo sul divorzio dall'Ue raggiunto a novembre dalla premier Tory, Theresa May, con Bruxelles è stato bocciato dalla Camera dei Comuni britannica con 432 no contro 202 sì. La ratifica è stata negata con uno scarto di 239 voti, molto pesante per il governo. E' la bocciatura più pesante dal 1923
 

Voto storico

  • "E' un voto storico che cambierà il futuro delle nostre generazioni per decenni", aveva dichiarato Theresa May nel suo appello poco prima della votazione. "Il no all'accordo è stato molto chiaro ma sul tavolo non ci sono alternative", ha detto dopo l'annuncio della disfatta. La premier britannica ha annunciato che non si dimetterà, chiedendo alle opposizioni di presentare una mozione di fiducia al suo governo.

 

Mozione di sfiducia

  • Mozione di sfiducia che è stata presentata dal leader laburista Corbyn, e che si discuterà domani sera in aula. "Una sconfitta catastrofica per il governo", ha sottolineato il leader dell'opposizione.
  • "Sale il rischio no deal, Londra chiarisca, il tempo sta scadendo", ha detto il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker.
  • Se un accordo" sulla Brexit "è  impossibile e nessuno vuole un'uscita senza accordo, chi avrà alla  fine il coraggio di dire qual è l'unica soluzione positiva?", ha chiesto retoricamente in un tweet il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk dopo il voto su Brexit
 

Cosa succede

  •  A Londra restano aperti diversi scenari. Secondo una risoluzione adottata la scorsa settimana dalla Camera dei
    Comuni, il governo May ha tre giorni di tempo per presentare al Parlamento un nuovo piano, ma le divisioni emerse nelle ultime settimane nella classe politica britannica non lasciano intravedere una maggioranza ai Comuni sulla strada da seguire. Per cercare di convincere i ribelli Tory, May potrebbe cercare di strappare nuove concessioni da Bruxelles,
    dove ha annunciato che tornerà se otterrà la fiducia, e chiedere un secondo voto ai Comuni. Ma i leader delle istituzioni comunitarie hanno ribadito più volte che il testo legale dell'accordo di ritiro del Regno Unito non può essere
    rinegoziato. L'Ue a 27 potrebbe essere disponibile a negoziare un accordo completamente nuovo solo nel caso in cui il Regno Unito decidesse di restare nel mercato interno o nell'unione doganale. Tuttavia il governo britannico dovrebbe rinunciare a due obiettivi fissati dopo il referendum Brexit: riprendere il controllo sull'immigrazione dai paesi Ue e avere mano libera sulla politica commerciale.
- di Redazione Sky TG24
- di stefano.santini
- di stefano.santini
- di stefano.santini

Brexit, Macron: Londra sotto pressione; referendum manipolato

 
"La pressione è su Londra". Cosi' il presidente francese, Emmanuel Macron, commenta il voto di bocciatura dell'intesa su Brexit raggiunta dalla premier Theresa May. Il capo dell'Eliseo ha inoltre giudicato il referendum per l'uscita dall'Ue "manipolato" e che sono state dette "bugie alle persone" che hanno votato
- di stefano.santini

Brexit, Irlanda intensifica preparativi per uscita senza accordo

 
Il governo irlandese intensifica i preparativi per una Brexit senza accordo. Lo ha reso noto Dublino dopo la bocciatura da parte della Camera dei Comuni dell'intesa raggiunta dalla premier britannica, Theresa May, e l'Ue. "Purtroppo, il risultato del voto di stasera aumenta il rischio di una Brexit disordinata, di conseguenza il governo continuerà a intensificare i preparativi per questo risultato", si legge in una nota del governo irlandese
- di stefano.santini
- di stefano.santini
- di stefano.santini
- di stefano.santini
- di stefano.santini

Brexit, Barnier:  Ue unita e determinata a trovare accordo


"L'Ue resta unita e determinata a raggiungere l'accordo" con la Gran Bretagna. Lo ha detto il capo negoziatore di Bruxelles Michel Barnier dopo la disfatta della premier britannica Theresa May ai Comuni

- di stefano.santini
- di stefano.santini
- di stefano.santini

Brexit, il voto parlamentare mette le ali alla Sterlina

 
Sterlina in forte rialzo dopo la bocciatura in Parlamento dell'intesa sulla Brexit raggiunta dalla premier Theresa May con la Commissione europea. Intorno alle 21,35 italiane, la sterlina era salita a 88.71 penny contro l'euro rispetto agli 89,15 necessari lunedì sera per comprare un euro. Contro il dollaro la sterlina vale 1,2860 contro gli 1,2704 e 1,2864 di lunedì sera.
- di stefano.santini

No accordo su Brexit, Tajani: brutta notizia, ci batteremo per cittadini

 

Brexit, Tajani: brutta notizia, ci batteremo per cittadini | Video Sky - Sky TG24 HD

video.sky.itVedi il video 'Brexit, Tajani: brutta notizia, ci batteremo per cittadini' - Sky TG24 HD
- di stefano.santini
- di stefano.santini
- di stefano.santini
- di stefano.santini

Brexit,  partito nordirlandese Dup continuerà a sostenere May

 
Malgrado la sconfitta di stasera, la May potrebbe anche  sopravvivere alla sfiducia. Il partito nordirlandese Dup, che sostiene dall'esterno il governo di minoranza della May, ha già dichiarato di  voler continuare a farlo anche domani.
La May ha detto in aula che se rimarrà in carica continuerà l'impegno  per portare a termine la Brexit. A questo fine incontrerà i partiti di opposizione con "spirito costruttivo" per discutere come procedere in  questa direzione e si recherà nuovamente a trattare a Bruxelles.
 
- di stefano.santini

Brexit, leader laburisti Corbyn presenta la sfiducia a premier May

 

 
- di stefano.santini