Gilet gialli, altro sabato di proteste: scontri su Champs Elysees. Fermato leader Drouet

Mondo

A Parigi nuovi contatti tra manifestanti e polizia dopo una giornata pacifica. Problemi al confine spagnolo e a quello italiano, con un blocco a Ventimiglia poi sgomberato. Questa notte un automobilista è morto in un incidente stradale causato da un blocco a Perpignan

È tornata puntuale la protesta dei 'gilet gialli' in Francia (CHI SONO), nel sesto sabato consecutivo; ma meno corposa e violenta che una settimana fa. Secondo i dati del ministero dell'Interno si sono mobilitate 36.800 persone in tutta la Francia (dato delle ore 18) contro le 66.000 di sabato scorso, secondo la stima del ministero dell'Interno. A Parigi la prefettura parla di duemila manifestanti in piazza contro i quattromila di sette giorni fa. Sono state fermate 142 persone, 19 delle quali sono state arrestate.

Tensioni al confine Italia - Francia

Si sono moltiplicati i blocchi a vari valichi di frontiera, non solo con Germania e Spagna, ma anche Italia: oltre un mese dopo l'inizio della protesta, circa 200 'gilet gialli' si sono radunati di buon mattino al confine tra Italia e Francia e per ore hanno rallentato il traffico al valico di Ventimiglia. E c'è stata un'ennesima vittima, la decima, in un incidente stradale causato dalla manifestazione.

Agenti di polizia aggrediti

Tre agenti di polizia in motocicletta sono stati assaliti dai 'gilet gialli'. In un video pubblicato su Twitter si vede la scena con gli agenti che vengono fatti cadere e poi aggrediti. Sono arrivati i lacrimogeni e i mezzi anti-sommossa. I negozianti hanno dovuto di nuovo proteggere le vetrine e alcuni turisti si sono trovati nel fumo dei lacrimogeni sul finire di quello che fino ad allora era stato un sabato tranquillo

Arrestato Eric Drouet

Il movimento aveva ideato una manovra di depistaggio: hanno annunciato una grande marcia a Versailles ma poi gli attivisti sono comparsi a sorpresa vicino al Sacre Coeur, nel quartiere di Montmartre su appello di uno dei leader del movimento, Eric Drouet. Proprio Drouet è stato fermato dalla polizia, accusato di organizzazione di manifestazione non autorizzata, possesso di armi e partecipazione a raduno mirante a violenze e danneggiamenti. La polizia ha rapidamente isolato la marcia, che a quel punto è scesa da Montmartre alle immediate vicinanze del palazzo presidenziale dell'Eliseo. Ma quando i 'gilet gialli' hanno capito che non avrebbero potuto avvicinarsi all'obiettivo a causa del cordone di polizia, e si sono rapidamente dispersi.

Blocco al confine spagnolo

A quel punto hanno marciato di nuovo verso gli Champs-Elysees e vicino all'Arc de Triomphe, zone nelle quale le scorse settimane c'erano stati atti di vandalismo pesantissimi, e altri nella zona dei Grands Boulevards. Al presidio a Boulou, vicino al confine spagnolo, ai 'gilet gialli' si sono uniti decine di attivisti catalani separatisti, molti con la bandiera dell'indipendentismo, gli stessi che venerdì avevano bloccato alcune strade tra i Pirenei Orientali e la Catalogna. A Charente, è stato decapitato un fantoccio con l'effige del presidente francese Emmanuel Macron. Da registrare infine la decima vittima, un automobilista 36enne che viaggiava con la sua auto e ha tamponato un camion fermo a un blocco dei manifestanti, a Perpignan.

La protesta dei gilet gialli

I 'gilet gialli', che cinque settimane fa si erano mobilitati contro il rialzo di carburanti, non sono soddisfatti per le misure annunciate il 10 dicembre dal presidente francese, Emmanuel Macron, che ha promesso un rialzo del salario minimo e la defiscalizzazione degli straordinari.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.