Usa, giudice sfida Trump: non può sospendere diritto asilo migranti

Mondo

Bloccato il provvedimento che aveva sospeso il diritto di chiedere asilo per le persone che attraversano illegalmente il confine sud. Accolto il ricorso, dopo l’ordine emesso dal presidente in risposta alla carovana di migranti in arrivo al confine con il Messico

Un giudice federale ha bloccato il provvedimento dell'amministrazione Trump che aveva sospeso il diritto di chiedere asilo per i migranti che attraversano illegalmente il confine sud degli Stati Uniti. Il giudice Jon Tigar ha emesso un provvedimento restrittivo temporaneo. È stato accolto, quindi, il ricorso presentato dall'American civil liberties union e dal Center for constitutional rights: avevano fatto causa subito dopo l’ordine esecutivo emesso dal presidente Usa a novembre in risposta alla carovana di migranti in arrivo al confine con il Messico.

Soldati al confine forse autorizzati a proteggere agenti federali

Intanto, a proposito dell’arrivo della carovana di migranti del centro America, la Cnn ha rivelato che i militari schierati dal Pentagono al confine col Messico (LE FOTO) potrebbero essere autorizzati a proteggere gli agenti federali che controllano le frontiere nel caso di violenze. La tv cita fonti dell'amministrazione, secondo cui l'ordine potrebbe essere esteso anche alla difesa delle proprietà federali. Al momento i soldati al confine non hanno alcuna autorità per intervenire in caso di attacco agli agenti dello Us Customs and Border protection, a meno che non si tratti di autodifesa. Ieri era stata diffusa la notizia che il Pentagono stava pianificando l'inizio del ritiro delle truppe - inviate al confine da Trump, che voleva fino a 15mila soldati per fermare quella che aveva definito "un'invasione" - a partire da questa settimana. L’aveva annunciato il generale Jeffrey Buchanan, che coordina la missione di circa 5.800 militari. Nella stessa giornata il presidente Usa aveva intimato ancora "go home" ai migranti. Ma per i suoi detrattori, tutta l’operazione era stata messa in piedi solo in chiave elettorale.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.