L'Uragano Michael devasta la Florida, ma ora ha perso intensità

Mondo
Panama City, Florida, dopo il passaggio dell'uragano Michael (Getty Images)

La perturbazione si è spostata in Georgia ma è stata declassata a tempesta tropicale. Ci sarebbero almeno sei morti e 500mila persone che sono rimaste senza elettricità. Il presidente Trump si difende dalle critiche per non aver cancellato un comizio

Almeno sei morti, tra cui un bambino, e 500mila persone senza elettricità: questo è il primo bilancio del passaggio dell’uragano Michael, il più violento degli ultimi 25 anni negli Stati Uniti (FOTO – VIDEO) (COME SI SCELGONO I NOMI). Lo riporta il network americano Cnn. La perturbazione, secondo quanto reso noto dal National Hurricane Center, dopo aver toccato terra in Florida come uragano di categoria 4, si è indebolito a categoria 2 ed è stato declassato a tempesta tropicale. Si è poi spostato sulla Georgia centro-meridionale (COME SI CALCOLA LA CATEGORIA).

Due morti

Nel suo passaggio, l’uragano ha devastato case e spiagge, lasciando migliaia di persone al buio tra Florida, Georgia e Alabama. Nella contea di Gadsden, in Florida, un uomo è morto schiacciato da un albero caduto sulla sua abitazione, e in Georgia, un bambino di 11 anni sarebbe morto per cause simili, ma la sua casa non è ancora stata raggiunta dai soccorsi.

Fenomeno senza precedenti

Non era mai accaduto che un uragano colpisse la terraferma statunitense a una tale velocità a ottobre, il mese che di solito segna la fine della stagione degli uragani sull'Atlantico, che comincia a giugno. L'uragano ha toccato terra con venti a quasi 250 chilometri all'ora rafforzandosi, in appena due giorni, da tempesta tropicale a urgano di categoria 4. Michael ha fatto registrare i venti più forti dal 1992 e dall'uragano Andrew e, in base alla misurazione della pressione, è risultato essere il più potente dall'uragano Camille nel 1969 (GLI URAGANI PIÙ FORTI DI SEMPRE). L'entità della sua forza è evidente nelle drammatiche immagini che mostrano case demolite e quartieri sommersi, decine di veicoli abbandonati annegati nell'acqua, massicce aste di metallo con cartelloni abbattuti.

Trump non cancella il comizio

Donald Trump si è difeso dalle critiche per aver tenuto un  comizio in Pennsylvania nonostante l'uragano. ''Se l'avessimo cancellato avremmo deluso migliaia di persone'', ha detto Trump, che nel 2012 aveva criticato Barack Obama per un appuntamento elettorale durante l'uragano Sandy. Intanto, il governatore della Florida Rick Scott ha chiesto al presidente Trump una dichiarazione di grave catastrofe, al fine di razionalizzare le risorse e l'assistenza da parte del governo federale, sottolineando che Michael ha avuto una violenza "straordinaria" e una "ampiezza" senza precedenti. L'uragano è stato definito "un mostro" da Trump che ha annunciato che andrà nelle zone colpite tra domenica e lunedì.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24