Bill Cosby condannato per violenza sessuale: almeno 3 anni in carcere

Mondo

L'attore è stato definito "un violento predatore sessuale".  Il caso riguardava la molestia compiuta ai danni di Andrea Constand, oggi 45enne, che lo ha accusato di averla drogata e aggredita nella sua abitazione nel 2004

Bill Cosby è stato condannato per molestie sessuali. Il giudice ha letto la sentenza decisa per l'attore 81enne da un tribunale della Pennsylvania: per lui sono stati previsti dai tre ai dieci anni in una prigione statale. La sentenza fa riferimento all'aggressione sessuale che l'ex papà buono della Tv ha compiuto nei confronti di Andrea Constand, un'ex dipendente della Temple University. Lo scorso aprile Cosby era già stato condannato dalla giuria popolare dello stesso stato.  

La sentenza

Aprendo l'udienza in aula a Norristown, il giudice Steven O'Neill ha descritto Cosby come "violento predatore sessuale", un primo segnale della gravità della sentenza. Come tale sarà iscritto nel registro dei criminali sessuali, i suoi spostamenti dovranno essere notificati e dovrà essere sottoposto a trattamenti psichiatrici. L'accusa aveva chiesto una condanna dai cinque ai dieci anni perché l'attore non aveva mostrato alcun rimorso per quello che aveva fatto. La difesa puntava agli arresti domiciliari. Nemmeno l'età di Cosby, che ha 81 anni, sembra aver influenzato la decisione. "Nessuno è al di sopra della legge", ha affermato il giudice O'Neill nel pronunciare la sentenza. È il momento "di fare giustizia" ha aggiunto, negando anche la possibilità di cauzione per l'attore de "I Robinson". Oltre alla reclusione è stata imposta una multa di 25.000 dollari.

Le ragioni dietro la sentenza

Ad aprile l'attore era stato già dichiarato colpevole di "aggressione sessuale" dal tribunale della Pennsylvania, diventando la prima celebrità ad essere condannata nell'era #metoo. Stando a ciò che riportano i media locali, la testimonianza della vittima Andrea Constand ha pesato duramente sulla decisione del giudice: la sua sofferenza e le ripercussioni dell'aggressione subita nel 2004 hanno dato un'idea della gravità del crimine commesso da Cosby. Constand, oggi 45 anni, ha accusato l'attore di averla drogata e aggredita nella sua abitazione, a Philadelphia. Durante l'intero processo l'attore si è sempre proclamato innocente, definendo consensuale il rapporto.

Le parole di Constand

Come riporta il Guardian, Andrea Constand ha rilasciato una breve dichiarazione dopo la sentenza, raccontando come la violenza perpetrata da Cosby abbia imposto un duro stop alla sua vita. "L'uomo che per me era un mentore e un amico mi drogò e mi violentò. Invece di essere in grado di correre, saltare e fare tutto ciò che volevo fisicamente, durante la violenza ero paralizzata". "Mi sono sentita completamente sola - ha aggiunto la donna - incapace di fidarmi di chiunque, inclusa me stessa".

Le altre accuse

Quello di Andrea Constand non è stato l'unico caso. Dagli anni Sessanta in avanti sono una cinquantina le donne che hanno accusato Cosby di molestie, giovani debuttanti ma anche figure note come l'ex top model Beverly Johnson. Queste testimonianze hanno costretto l'Academy a espellere l'attore. All'uscita dal tribunale, il portavoce di Cosby, Andrew Wyatt, ha dichiarato che l'attore "sta bene e sa che Dio si prenderà cura di lui. Sa che queste sono tutte bugie. Hanno perseguitato Gesù e guardate cosa è successo - aggiungendo -. Non sto dicendo che Mr Cosby è Gesù, ma che sappiamo che cosa questo paese ha fatto agli uomini di colore per secoli".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.