Spagna, l'astronauta che diventerà ministro

Una foto recente dell'astronauta spagnolo Pedro Duque in abiti civili (Getty Images)
2' di lettura

Si chiama Pedro Duque e la sua prima missione nello spazio risale al 1998: è stato indicato dal nuovo premier Sánchez titolare di Scienza, Innovazione e Università. A novembre 2016 la "profezia" di un giornale satirico

Da astronauta a ministro di Scienza, Innovazione e Università. Pedro Duque è stato scelto dal premier spagnolo Pedro Sánchez, nominato venerdì scorso dopo l'uscita di scena di Mariano Rajoy, per far parte del nuovo governo.

Chi è Pedro Duque

Nato a Madrid nel 1963, come ricorda "El Pais" Duque è una delle facce più conosciute della Scienza spagnola. La prima missione di Duque risale al 29 ottobre 1998 quando, dodici anni dopo essersi laureato al Politecnico madrileno, partì da Cape Canaveral a bordo del Discovery, con cui rimase nove giorni nello spazio. Otto milioni di spagnoli seguirono in diretta la sua prima avventura, durante la quale era il responsabile di una trentina di esperimenti scientifici. Duque tornò nello spazio nel 2003 con la navicella russa Soyuz per trascorrere dieci giorni a bordo della Iss. Una curiosità: nel 1992 era stato selezionato come astronauta dall'Esa dopo aver risposto all'annuncio trovato su un giornale. A descriverlo come attivo difensore della scienza è sempre El Pais, che riporta le sue parole pronunciate nel 2013, ai tempi delle mobilitazioni degli accademici contro i tagli dell'allora governo Rajoy: "Se continuiamo a non investire nel futuro - disse - finiremo con l'affossare il Paese per sempre". A felicitarsi per la nomina di Duque da parte del leader del PSOE è lo stesso PP.

La "profezia" del giornale satirico

Circa un anno e mezzo fa Duque - che sarà ministro di Scienza, Innovazione e Università (l'equivalente del nostro Miur) nel governo Sánchez - "rideva" su Twitter della notizia (falsa) riguardo la possibilità di un suo incarico al governo. A riportarlo era la pubblicazione satirica "El Mundo Today", che lo avrebbe visto bene come ministro degli Esteri con l'ex leader del Partido Popular (PP): "Con questa nomina - scriveva a novembre 2016 il giornale - il presidente Rajoy vuole dare un segnale di autorità, perché nessuno è mai stato all'estero ("Asuntos Exteriores", in spagnolo, identifica appunto il ministero degli Affari Esteri, ndr) più dell'astronauta". Una "profezia" - come oggi la chiamano diversi quotidiani iberici - che Duque commentò con altrettanta ironia, definendo in un suo tweet "El Mundo Today" un "prestigioso quotidiano".

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"