Spagna, Rajoy lascia la presidenza del Partito Popolare e la politica

Rajoy è stato sfiduciato in Parlamento lo scorso 1 giugno (Ansa)
1' di lettura

A pochi giorni dalla sfiducia in Parlamento, l’ex primo ministro ha annunciato la volontà di lasciare la guida del Pp, che deteneva dal 2004. Ora si apre una fase di transizione che porterà al congresso straordinario per eleggere il nuovo leader

"È giunto il momento di porre fine a questa storia". Lo ha dichiarato l’ex premier spagnolo Mariano Rajoy annunciando la volontà di lasciare la guida del Partito popolare (Pp) e la politica. Presidente del Partito Popolare dal 2004, Rajoy, sfiduciato in Parlamento lo scorso 1 giugno, è stato costretto a lasciare l'incarico di presidente del consiglio al leader dei socialisti, Pedro Sanchez.

Necessaria una nuova guida

L’annuncio della rinuncia alla presidenza del partito, come spiega "El Pais", aprirà una fase di transizione, pilotata dal leader uscente, che porterà al congresso straordinario per eleggere il nuovo presidente. "Il Pp deve continuare ad avanzare sotto la guida di un'altra persona" ha spiegato Rajoy, aggiungendo che si tratta della scelta migliore "per me, per il Pp e penso anche per la Spagna. Il resto non conta".  

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"