Spagna, Rajoy sfiduciato. Il socialista Sanchez è il nuovo premier

2' di lettura

È stata approvata la mozione di sfiducia contro il capo del governo conservatore, presentata dopo la sentenza sul caso Gurtel su fondi neri e corruzione legata al Partido popular. Il leader socialista diventa automaticamente nuovo presidente

Il parlamento spagnolo ha sfiduciato Mariano Rajoy. La mozione di sfiducia al premier conservatore è passata con 180 voti a favore, 169 contrari e un astenuto. Il leader socialista Pedro Sanchez diventa automaticamente il nuovo capo del governo di Madrid. Era stato il Partito socialista spagnolo a presentare una mozione di sfiducia contro Rajoy dopo la sentenza sul caso Gürtel su fondi neri e corruzione che ha travolto il Partido popular del premier.

Rajoy: "È stato un onore essere premier"

Prima della procedura di voto, Rajoy in un breve intervento dalla tribuna del Congresso, si era congratulato con Sanchez, che diventerà il nuovo capo del governo: "Da democratico accetterò il risultato del voto". Rajoy ha detto che "è stato un onore essere presidente del governo, e avere lasciato una Spagna migliore".

La sentenza Gürtel

Il processo Gürtel è stato definito da El Pais la "trama corruttiva più estesa e profonda della storia della democrazia spagnola", e si è chiuso con diverse pesanti condanne, tra cui quella a 33 anni per l'ex tesoriere del partito di Rajoy, Luis Barcenas. L’inchiesta riguarda fondi neri e tangenti legati al finanziamento del Partido popular, che è stato condannato come entità giuridica per essere stato il beneficiario di questo "sistema di corruzione istituzionale".

Leggi tutto
Prossimo articolo