Risorse per Amatrice, il sindaco vola in Inghilterra: incontrerà Carlo

Amatrice è stato uno dei borghi più colpiti dai terremoti del 2016 e del 2017 (LaPresse)
2' di lettura

Filippo Palombini, dopo una tappa in Inghilterra, si recherà in Cornovaglia dove incontrerà il principe Carlo. L’obiettivo è attrarre risorse per nuovi progetti, da realizzare insieme al World Monument Fund e ad Intbau Italia, per far rinascere la cittadina

Filippo Palombini, il sindaco facente funzione di Amatrice, si è recato in viaggio in Gran Bretagna per "far conoscere il caso del comune reatino e attrarre risorse" funzionali alla rinascita di uno dei borghi più colpiti dai terremoti del 2016 e del 2017. Nello specifico Palombini incontrerà i referenti del World Monument Fund e di Intbau Italia. Inoltre si recherà in Cornovaglia, nella città di Poundbury, dove nella giornata di venerdì 25 maggio avrà un incontro con il principe Carlo.

Il progetto per Amatrice

Proprio il principe Carlo patrocina la charity internazionale no-profit Intbau (International Network for Traditional Building, Architecture & Urbanism), che si occupa della promozione delle tradizioni dei territori e del mantenimento del carattere locale dei luoghi. L’incontro con il sindaco sarà funzionale a delineare le linee guida del progetto per Amatrice, che vede protagonisti proprio Intbau Italia e il dipartimento di design del Politecnico di Milano. In questi giorni, infatti, verrà siglato un protocollo di intesa per avviare indagini specialistiche, documentazione e rilevamento del patrimonio architettonico, storico e culturale attraverso le nuove tecnologie, "in relazione alle necessità e alle priorità dell'Amministrazione". Oltre a incontrare il principe Carlo, Palombini ha in programma un appuntamento anche con il personale della Prince's Foundation for the Built Environment e quello del Ducato di Cornovaglia.

Museo civico Cola Filotesio

Prima di recarsi in Cornovaglia, il sindaco incontrerà nel Regno Unito anche i referenti del World Monument Fund di New York, che hanno già selezionato il Museo civico Cola Filotesio di Amatrice tra le opere di "grande interesse culturale". "Le iniziative - fa sapere il Comune reatino colpito dal sisma - hanno lo scopo di far conoscere il caso di Amatrice". Intanto "a partire dalla prossima estate sarà possibile visitare un cantiere di costruzione tra i più importanti in Europa per i principi di sostenibilità e fare comunità che sono stati adottati".

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"