India, college taglia maniche alle ragazze per evitare brogli ai test

2' di lettura

A un istituto scolastico dello stato nordorientale di Bihar è stato vietato di tenere esami dopo che il personale ha usato forbici e lamette per tagliare gli abiti delle candidate prima di una prova di infermeria

Le autorità indiane hanno obbligato un college a interrompere gli esami dopo un presunto caso di abuso di potere sulle candidate donne a un test d'infermeria. È accaduto in un istituto nel distretto di Muzaffarpur, nello stato nordorientale di Bihar, dove il personale della scuola ha tagliato le maniche degli indumenti delle giovani candidate per evitare episodi di brogli.

Il caso contro le studentesse dell'ateneo

A dare notizia dell'accaduto sono stati i funzionari distrettuali all'istruzione dopo che alcuni filmati trasmessi in tv hanno mostrato le atipiche misure anti-brogli messe in atto dalla scuola. Nelle immagini, che si riferiscono a un episodio accaduto domenica scorsa, si vede il personale dell'istituto utilizzare forbici e lamette da barba per tagliare le maniche delle studentesse prima di consentire loro l'ingresso al test per l'ammissione al corso di paramedico. Il provvedimento, sì è aggiunto ai già rigorosi controlli attuati dalla scuola e che hanno anche previsto lo schieramento di dozzine di agenti di polizia all'esterno del plesso universitario. L'intera vicenda ha scatenato le proteste davanti ad altri centri di esame, nonché attivato la macchina social raggiungendo numerose lamentele nel giro di pochi giorni.

Avviata un'inchiesta

Lalan Prasad Singh, ufficiale dell'istruzione distrettuale citato dal Guardian, ha dichiarato che le maniche delle studentesse sono state tagliate per proteggere i candidati, ma ha aggiunto che sull'episodio è stata avviata un'inchiesta per identificare i responsabili della decisione. Il funzionario ha inoltre precisato davanti ai giornalisti giunti sul luogo della protesta che all'università incriminata è stato impedito di sostenere esami. Gli episodi di frodi di massa agli esami sono diventati quasi una regola nello stato orientale di Bihar. Lo scorso febbraio il governo statale ha espulso quasi mille studenti accusati di aver imbrogliato durante alcuni test universitari. Al febbraio del 2016 risale, invece, una delle contromisure anti-brogli più discusse degli ultimi anni e che ha portato i candidati dell'esercito a sostenere un esame di reclutamento vestiti solamente delle proprie mutande. Le autorità hanno già vietato agli studenti di indossare le scarpe durante gli esami, per rendere più difficile l'attuazione di pratiche vietate.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"